Skip to content

Comprimere il Time to market - Il fattore tempo nel processo di sviluppo dei nuovi prodotti: analisi di un caso.

Informazioni tesi

  Autore: Dino Pappaccogli
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi del Salento
  Facoltà: Economia
  Corso: Management Aziendale
  Relatore: Paola Scorrano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 207

L’argomento centrale sul quale si fonda il mio lavoro di tesi riguarda principalmente le metodologie di intervento interne ed esterne all’impresa, finalizzate alla compressione del Time to Market; cioè al tempo che intercorre tra l’ideazione di un nuovo prodotto e la sua messa in commercio. Il presupposto fondamentale alla base di tutto ciò è la necessità oggi da parte delle aziende, di saper innovare in maniera più veloce e rapida rispetto alla concorrenza, in modo tale da poter arrivare sul mercato con un prodotto nuovo ed innovativo prima dei concorrenti. Per questo motivo, perciò, dopo aver trattato in maniera introduttiva l’importanza del fattore tempo nell’attuale scenario competitivo, ed illustrato il concetto di Time-Based Competition; ho voluto focalizzare l’attenzione sui processi di innovazione tecnologica e di prodotto, ed in particolare sul processo di sviluppo dei nuovi prodotti, analizzando le diverse fasi di cui esso si compone, nonché le attività svolte all’interno di ciascuna fase.
Il tema centrale del lavoro risiede nell’insieme delle tecniche e dei metodi gestionali atti a ridurre questo lead-time. A tal riguardo, il primo aspetto trattato riguarda la filosofia manageriale del Concurrent Engineering, che si compone di un insieme di leve organizzative e gestionali aventi lo scopo di incrementare la redditività aziendale, in conseguenza della riduzione dei costi e dei tempi di sviluppo dei nuovi prodotti, migliorandone la qualità. I punti più significativi sui quali mi sono voluto soffermare sono stati: l’utilizzo del gruppo interfunzionale nello sviluppo del prodotto; la sovrapposizione delle fasi del processo, con scambio di informazioni frequenti ed in piccoli lotti; l’impiego di strumenti di supporto alla progettazione e simulazione quali i sistemi CAD e CAE; e all’integrazione della progettazione di prodotto con quella di processo (CAM e CAPP); infine l’implementazione di alcuni metodi formali di progettazione e sviluppo quali il Quality Function Deployment.
La seconda via interna che conduce alla riduzione dei tempi di sviluppo è finalizzata alla riduzione della varietà dei componenti, allo scopo di contenere i costi e la complessità del prodotto, aumentandone la qualità. Questo implica il passaggio da un’ottica single-project ad una multi-project in cui si pianifica nel tempo, partendo da un prodotto capostipite, l’introduzione dei suoi derivati inseriti in un progetto più ampio chiamato “piattaforma di prodotto”. Pianificando lo sviluppo di una stessa famiglia di prodotti sarà possibile per cui prevedere un programma teso ad accogliere le sinergie e le interdipendenze esistenti fra i progetti. Infine, l’intervento esterno è finalizzato ad avere da parte dei fornitori un contributo nella progettazione del nuovo prodotto. In tal caso il fornitore opera a supporto dell’azienda come co-designer e si occupa principalmente della progettazione e sviluppo delle singole parti componenti o moduli che andranno a comporre il prodotto finale. In questa maniera l’azienda ha la possibilità di concentrarsi sulla progettazione del prodotto nel suo complesso, e sul suo assemblaggio, limitandosi a fornire poche semplici direttive di base per la progettazione di particolari ai diversi fornitori, con conseguente risparmio di costi e di tempo, sfruttando al contempo le competenze specifiche dei fornitori. Tutto ciò si traduce ovviamente in un incremento della qualità del prodotto stesso.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione “Il tempo è uguale per tutti: la sola differenza fra i concorrenti è nel modo più o meno produttivo in cui viene utilizzato.” 1 Per molti anni il tempo ha rappresentato una variabile del tutto secondaria nella gestione aziendale, una dimensione quasi dimenticata e sicuramente sottovalutata; tanto è vero che fino a pochi anni fa non trovava riscontro in nessun indicatore contabile di gestione aziendale. Oggi, al contrario, il fattore tempo si afferma come un criterio organizzativo preminente per qualsiasi impresa che vuole restare al passo con gli attuali scenari competitivi. In altre parole, il tempo è diventato non solo un fattore critico di successo per le imprese eccellenti; ma un elemento sul quale ogni azienda dovrà basare la propria attività quotidiana per non vederne compromessa la sopravvivenza. L’argomento centrale sul quale si focalizza il presente lavoro, riguarda principalmente i metodi di intervento – interni ed esterni – finalizzati alla compressione del time to market; cioè al tempo che intercorre tra l’ideazione di un nuovo prodotto e la messa in commercio dello stesso. Presupposto fondamentale è la necessità delle aziende odierne di saper innovare in maniera più veloce rispetto alla concorrenza, in modo tale da poter arrivare sul mercato con un prodotto nuovo ed innovativo prima dei concorrenti. A tal proposito, la tesi, dopo aver trattato nel primo capitolo, in maniera introduttiva l’importanza del fattore tempo nell’attuale scenario competitivo (Time Based Competition); nel secondo capitolo focalizza l’attenzione sui processi di innovazione tecnologica, con particolare riguardo all’innovazione 1 J.D. Blackburn, Competere sul tempo – La rapidità di risposta al mercato come fattore strategico per le imprese, Etaslibri, Milano, 1993, pag. 108.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

time based competition
concurrent engineering
innovazione di prodotto
codesign
time to market
simultaneous engineering
high speed management

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi