Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cardiofrequenzimetro nel gioco del calcio

Il lavoro è scientifico ed è incentrato sulla ricerca e il risultato dell'uso del cardiofrequenzimetro per il miglioramento della prestazione nel gioco del calcio e della preparazione fisica con l'attrezzo, grazie al monitoraggio nella stagione agonistica di un numero di atleti.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 3 1. Introduzione Capitolo 1 Introduzione L‟esigenza di programmare l‟allenamento nei minimi dettagli, nasce dall‟evoluzione che gli sport hanno avuto negli ultimi decenni, dove si ha la ne- cessità di esprimere la tecnica propria alla velocità massima possibile. Come in ogni buona programmazione la fase di valutazione e monitoraggio delle prestazioni fisiche è fondamentale in quanto ci consente di stabilire, in seguito alle risposte fisiologiche dell‟organismo, i carichi da somministrare per avere adattamenti significativi e quindi miglioramenti. Naturalmente a livello professionistico, dove l‟atleta è seguito quotidianamente da uno staff medico ed in laboratori specializzati, questo risulta più semplice, ma a livello dilettantistico tutto si complica. Proprio per dare una risposta alle mie problematiche di operatore nel mondo del calcio dilettantistico mi sono po- sto il problema di come si possono, in modo semplice ed economico, tenere sotto controllo le risposte dell‟organismo. In uno sport come il calcio, dove le componenti tecnico-tattiche sono fondamen- tali alla pari di quelle fisiche e psicologiche, si può, attraverso esercitazioni spe- cifiche con l‟attrezzo palla, migliorare contemporaneamente sia la componente tecnica che la componente fisica?

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Antonio Chiodo Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1208 click dal 18/01/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.