Skip to content

Sintesi di una resina polimerica stabile per la produzione in vasca di lastre colate di polimetilmetacrilato

Informazioni tesi

  Autore: Guido Maestro
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria chimica
  Relatore: Angelo Cortesi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 134

Obiettivo dello studio è stata la ricerca di un metodo affidabile per evitare l'utilizzo dell'addensante, con la produzione di un pre-polimero stabile di polimetilmetacrilato. A tal scopo si è quindi polimerizzato il MMA operando il blocco della polimerizzazione a PMMA ad un certo livello di viscosità, con lo scopo di produrre una resina stabile, stoccabile in serbatoio per qualche giorno, ed infine utilizzabile per la colata, in funzione delle esigenze produttive dello stabilimento.

Si sono quindi considerati tempi di produzione della resina dell'ordine di un paio di ore (compatibili con la realtà industriale): gli esperimenti sono stati effettuati variando sia le quantità che le proporzioni relative degli iniziatori e di nuovi additivi utilizzati, atti al trasferimento-terminazione di catena. Proprio questi ultimi, attualmente non usati in produzione, sono stati al centro della ricerca perché in grado di far ottenere un peso molecolare meno disperso ed un ottimo controllo del calore sviluppato, evitando così l'autoinnesco della reazione radicalica.

Lo studio di tesi sviluppato ha portato alla possibile eliminazione dell'addensante attualmente utilizzato in produzione con un risparmio economico netto relativo sia al costo dell'addensante stesso, sia al miglioramento qualitativo delle lastre ottenute aventi una distribuzione dei pesi molecolari molto più omogenea. La preparazione di un pre-polimero stabile, inoltre, ha permesso di accorciare i tempi del processo con un ulteriore risparmio energetico ottenuto nel far procedere in vasca una reazione già parzialmente avanzata.

Negli esperimenti svolti la reazione di pre-polimerizzazione è stata “addormentata”, una volta raggiunto l'avanzamento voluto, con un forte e repentino abbassamento della temperatura. Si è poi trasferita la resina (pre-polimero) in contenitori a temperatura ambiente. La resina così stabilizzata è stata quindi utilizzata, dopo un paio di giorni, per la produzione di piccole lastre, riattivando la polimerizzazione in vasca tramite calore ed eventualmente un'ulteriore aggiunta di iniziatori.

L'elaborato della tesi si sviluppa in due parti principali: una, iniziale, teorica-introduttiva ed una sperimentale.

Nella prima parte, relativa ai capitoli I-III, si introduce il mondo delle materie plastiche, con particolare attenzione al polimetilmetacrilato ed alla polimerizzazione a catena, nella seconda (capitoli IV e V) si descrive dettagliatamente l'esperienza di laboratorio con il percorso sviluppato alla ricerca dell'obiettivo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Questo studio di tesi è stato sviluppato presso la ditta Plastidite S.p.A. di Trieste nel periodo luglio - settembre 2010. La ditta produce lastre colate in polimetilmetacrilato (PMMA), prevalentemente lisce, ma anche a finitura satinata o puntinata. Le lastre prodotte possono essere trasparenti, opacizzate o colorate, in tint a piena o fluor e sc e nti , tra mi te l‟ a gg iunt a , in fa se di preparazione, di opportuni coloranti e additivi. La produzione attualmente si svolge con metodi tradizionali. Prima de ll ‟ope ra z ione di c olata il monom e ro ( MMA) liquido viene addensato, in un miscelatore, tramite l‟a gg iunt a di un granulo metacrilico, realizzato in emulsione, che risulta poi inerte alla successiva polimerizzazione in vasca per ottenere la lastra rigida. La polimerizzazione, fortemente esotermica, avviene quindi per via radicalica a catena, evidenziando difficoltà di controllo termico. Obiettivo dello studio è stata la ricerca di un metodo affidabile per evitare l‟util izz o de ll ‟a dde nsante , c on la pr oduz ione di un pr e -polimero stabile di polimetilmetacrilato. A tal scopo si è quindi polimerizzato il MMA operando il blocco della polimerizzazione a PMMA ad un certo livello di viscosità, con lo scopo di produrre una resina stabile, stoccabile in serbatoio per qualche giorno, ed infine utilizzabile per la colata, in funzione delle esigenze produttive dello stabilimento. Si sono quindi considerati tempi di pr oduz ione de ll a re sina de ll ‟or dine di un pa io di ore (compatibili con la realtà industriale): gli esperimenti sono stati effettuati variando sia le quantità che le proporzioni relative degli iniziatori e di nuovi additivi utilizzati, atti al trasferimento-terminazione di catena. Proprio questi ultimi, attualmente non usati in produzione, sono stati al centro della ricerca perché in grado di far ottenere un peso molecolare meno disperso ed un ottimo controllo del calore sviluppato, evitando così l‟a utoi nne sc o de ll a reazione radicalica. L o studi o di tesi svi lupp a to ha porta to a ll a possi b il e e li mi na z ione de ll ‟a dd e nsante attualmente utilizzato in produzione con un risparmio economico netto relativo sia al costo de ll ‟a dde nsant e stesso , sia al miglioramento qualitativo delle lastre ottenute aventi una distribuzione dei pesi molecolari molto più omogenea. La preparazione di un pre-polimero stabile, inoltre, ha permesso di accorciare i tempi del processo con un ulteriore risparmio energetico ottenuto nel far procedere in vasca una reazione già parzialmente avanzata.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

polimeri
temperatura
esperimenti
polimetilmetacrilato
iniziatori
trasferitori
polimerizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi