Skip to content

Maria Maddalena: fonti e iconografia

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Puglierin
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Progettazione e Gestione del Turismo Culturale
  Relatore: Alessandra pattanaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 94

Analisi del personagio di Maria Maddalena attraverso le fonti (autorizzate e non), passando per la letteratora agiografica, il problema gregoriano e le correnti gnostiche. Verifica della rappresentazione magdalenica all'interno della storia dell'arte moderna mediante la visione di grandi maestri del passato come Tiziano, Donatello, Caravaggio e Canova.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Durante il mio stage, passeggiando per la gipsoteca di Possagno, mi soffermavo sempre a guardare quella lacrima che cadeva dal bel viso della triste Maddalena. Non immaginavo che quella fosse l’opera con cui Canova si era fatto conoscere al Salon di Parigi (nel 1808) e tantomeno sapevo nulla di specifico su questa santa (se non limitarmi a credere, come tutti, che fosse stata prostituta); tuttavia ne ero comunque incantata perchØ, a differenza di una qualsiasi altra avvenente Venere, la sua delicata e toccante bellezza sapeva accompagnarsi elegantemente ad un altrettanto elevato e sofferto sentimento contemplativo. Questa tesi è un umile tentativo di plasmare un profilo di questo complesso personaggio evangelico, di Maria Maddalena appunto, partendo dagli anni di Cristo per poi viaggiare attraverso la storia nei secoli: toccando i primi delicati anni del cattolicesimo, le controverse problematiche religiose, le leggendarie credenze medievali, per terminare, in ultimo, con il Concilio Vaticano II del secolo scorso, che resettò anni di caotica confusione. Tralasciando le piø recenti e discutibili teorie riguardo la Maddalena, tutto questo intricato percorso appare dovuto e necessario per comprendere la trasfigurazione della santa attraverso gusti, epoche e credenze che ne hanno contaminato anche, nel frattempo, l’espressione artistica ed il valore estetico. Per fare piø chiarezza ho deciso di suddividere, quindi, la mia indagine in tre differenti aree: le prime due legate strettamente alle fonti (ufficiali e non), alla letteratura agiografica e all’espandersi del mito e una terza, e ultima parte, dedicata all’iconografia magdalenica all’interno, principalmente, dell’arte moderna. Nel primo capitolo quindi ho tentato primariamente di riassumere e focalizzare santa Maria Maddalena a grandi linee, per poi addentrarmi nei vangeli canonici dove approfondire ed analizzare ogni passo in cui la donna viene menzionata, annettendo ad ogni episodio alcuni veloci spunti iconografici. Una volta identificato il dubbio riguardo la triplicità, o la singolarità, di Maria, ho cercato di chiarire le origini del problema gregoriano e la probabile soluzione finale, sempre certo nei limiti del possibile, in quanto, riguardo storie tanto contaminate e distanti nel tempo, non ci potranno mai essere, probabilmente, risposte totalmente esaustive. Se il primo capitolo, prendendo in atto solamente le limitate fonti certe, vuole essere una sorta di fotografia obiettiva della santa, il secondo s’inoltra invece in interessanti scritti non ufficiali (vangeli apocrifi e gnostici), proponendo una visione inedita della Maddalena che, soprattutto in ambito gnostico, riveste un ruolo di molto superiore ad altri apostoli: viene infatti esaltata ai massimi livelli, diventando esempio di Sapienza Divina.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

gnostici
maria
graal
unzione
maddalena
apostola
piedi
apocrifi
magdala
betania
nardo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi