Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Neurotaping: incidenza nel trattamento delle lesioni della cuffia dei rotatori.

Si è ritenuto di intraprendere questo studio con lo scopo di valutare l'efficacia del Neurotaping, in supporto al trattamento riabilitativo consueto, delle lesioni della cuffia dei rotatori. Lo studio e stato condotto attraverso la valutazione di due gruppi di pazienti: il primo comprende quelli trattati chirurgicamente, il secondo quelli trattati conservativamente. La metà dei pazienti di ogni gruppo è stata trattata con il Neurotaping, in aggiunta al trattamento riabilitativo consueto, mentre la metà rimanente è stata considerata come gruppo di controllo. Per avere un riscontro oggettivo dei miglioramenti oggettivi sono state proposte all'inizio e alla fine del trattamento 3 scale di valutazione: VNS(dolore), Bartel index(disabilità AVQ) e Costant-Murley(specifica della spalla).

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE L'introduzione in Italia della tecnica Kinesio Taping ® , sviluppata dall’agopuntore-chiropratico giapponese Kenzo Kase nel 1973, è relativamente recente ma, sebbene ci siano considerevoli studi d'applicazione del Kinesio Taping ® a livello nazionale e internazionale, non esistono molti studi d'efficacia della tecnica stessa applicata sulle patologie della cuffia dei rotatori. Si è ritenuto d'intraprendere questo studio per l'interesse che ha suscitato sia la tecnica Kinesio Taping ® che la complessità anatomica della spalla stessa, con l'obiettivo di valutare l’efficacia del Neurotaping ® in supporto al trattamento delle lesioni di cuffia dei rotatori. Lo studio è stato condotto attraverso la valutazione di due gruppi di pazienti: il primo comprende quelli trattati chirurgicamente, il secondo quelli trattati conservativamente. La metà dei pazienti di ogni gruppo è stata trattata con il Neurotaping ® , in aggiunta al trattamento riabilitativo consueto, mentre la metà rimanente è stata considerata come gruppo di controllo. Per avere un riscontro oggettivo dei miglioramenti ottenuti, sono state proposte ai pazienti, sia all'inizio che alla fine del trattamento, tre scale di valutazione: 1. VNS per la valutazione del dolore; 2. Barthel Index per la valutazione della disabilità nelle A VQ; 3. la scala Constant-Murley per la valutazione specifica della spalla. Per avere una visione integrale della materia si è iniziato con l'illustrare l'anatomia e la fisiologia della spalla, si è continuato con la descrizione della patologia di cuffia e i metodi d'indagine per la rilevazione della stessa. Si è proceduto 7

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Alessandro Lamanna Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5865 click dal 11/05/2012.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.