Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato dei derivati sull’oro e sul petrolio: la convergenza tra prezzi spot e future tra speculazioni e scenari prevedibili.

Nella presente relazione, per studiare i processi di commoditization dell’oro e del petrolio, ho analizzato vari strumenti derivati. Si tratta di strumenti finanziari ibridi, originati dalla finanza creativa, il cui valore dipende da altri titoli detti “sottostanti o underlyings”; in particolare stocks, bonds, rates, indexes, values e commodities. Nella presente, come già detto, mi soffermerò sullo studio del mercati dell’oro e del petrolio. Tale lavoro, non dovrà costituire nè sollecitazione ad investire in tali mercati né una guida esaustiva al complesso mondo dei derivati petroliferi e sull’oro, ma un compromesso tra tecnicismi e visione personale degli stessi. Dopo aver chiarito il concetto di options, futures e forward, ho descritto gli strumenti utili all’analisi delle dinamiche attuali che giornalmente spingono gli operatori ad effettuare operazioni di hedging, arbitraggio o speculazione. L’analisi comprenderà inoltre, i moderni strumenti di analisi tecnica e fondamentale dei mercati, al fine di mettere in luce possibili movimenti speculativi, o la formazione di bolle finanziarie nel breve o nel lungo periodo in entrambi i mercati. Durante l’analisi degli strumenti, sullo sfondo, descriverò brevemente, lo scenario economico di crisi dei debiti sovrani, delle valute nazionali, della produzione, che sta interessando ormai tutte le potenze mondiali dalla seconda metà del 2011 e avrà continuità nel 2012.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il processo di ingegnerizzazione finanziaria dei mercati ha spinto gli operatori finanziari a creare e perfezionare dei contratti sull’oro e sul petrolio in grado di andare incontro alle varie esigenze degli attori del mercato. Il diffondersi di prodotti derivati per le consegne a termine dei sottostanti crea l’esigenza di studiare le mutevoli relazioni esistenti tra i prezzi per la consegna fisica (prezzi spot) e per la consegna futura (prezzi futures) degli stessi. Nella presente relazione, per studiare i processi di commoditization dell’oro e del petrolio, ho analizzato vari strumenti derivati. Si tratta di strumenti finanziari ibridi, originati dalla finanza creativa, il cui valore dipende da altri titoli detti “sottostanti o underlyings”; in particolare stocks, bonds, rates, indexes, values e commodities. Nella presente, come già detto, mi soffermerò sullo studio del mercati dell’oro e del petrolio. Tale lavoro, non dovrà costituire nè sollecitazione ad investire in tali mercati nè una guida esaustiva al complesso mondo dei derivati petroliferi e sull’oro, ma un compromesso tra tecnicismi e visione personale degli stessi. Dopo aver chiarito il concetto di options, futures e forward, ho descritto gli strumenti utili all’analisi delle dinamiche attuali che giornalmente spingono gli operatori ad effettuare operazioni di hedging, arbitraggio o speculazione. L’analisi comprenderà inoltre, i moderni strumenti di analisi tecnica e fondamentale dei mercati, al fine di mettere in luce possibili movimenti speculativi, o la formazione di bolle finanziarie nel breve o nel lungo periodo in entrambi i mercati. Durante l’analisi degli strumenti, sullo sfondo, descriverò brevemente, lo scenario economico di crisi dei debiti sovrani, delle valute nazionali, della produzione, che sta interessando ormai tutte le potenze mondiali dalla seconda metà del 2011 e avrà continuità nel 2012. 3

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Claudio Volpe Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3109 click dal 26/01/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.