Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli scout di Caposoprano: scoutismo, interventi sui minori e proposte educative in un quartiere di Gela.

La tesi inizia con un escursus delle problematiche economiche e sociali (abusivismo, inquinamento, criminalità minorile ) di un paese della Sicilia, che con grande sforzo tenta di rialzarsi, dalla grave mancanza di lavoro che costringe i giovani a cercare altrove. La stessa mancanza rende i giovani gelesi facile preda di influenze mafiose. Questo problema viene combattuto dai vari gruppi di volontari presenti nel territorio. Io ho preso in considerazione il gruppo Agesci Gela 4 il cui obiettivo principale è quello di togliere i ragazzi dalla strada affinché possano vivere la propria vita in maniera positiva. Con l'ambizione di formare buoni cittadini e buoni cristiani, il gruppo, oltre a trasmettere i principi educativi del metodo scout, mette in atto dei progetti d'intervento su minori a rischio di coinvolgimento in attività criminose.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Lo Scoutismo è un movimento educativo sorto, nel 1907, dagli scritti e dalle intuizioni pedagogiche di Robert Baden-Powell, generale inglese nato nel 1857 a Londra. Ufficiale, dal 1876, in India e successivamente in Sud Africa, una volta congedatosi dall‟esercito, si dedicò all‟educazione dei giovani. Gli anni tra il 1901 ed il 1907 vedono da un lato l‟affievolirsi dell‟impegno nella vita militare di Baden-Powell e dall‟altro il suo crescente dedicarsi anima e corpo al progetto educativo che stava delineandosi sempre più lucidamente nella sua mente. 1 Approfittando della sua posizione, esperimentò concretamente sui suoi soldati nuovi metodi che fossero in grado di superare le deficienze che egli notava, con sempre maggior preoccupazione, nell‟educazione fisica e morale dei giovani. Nel 1908 uscì il suo capolavoro Scouting for boys (Scoutismo per ragazzi): esso era rivolto direttamente ai ragazzi dai dodici ai sedici anni, di cui aveva usato il linguaggio. Il successo fu senza precedenti. Da ogni parte d‟Inghilterra frotte di ragazzi lo assunsero come loro vangelo, cercando di metterne subito in pratica i consigli. Ben presto il suo libro venne tradotto nelle principali lingue straniere , suscitando nuovi entusiasmi e nuovo successo, sì da rendere lo Scoutismo movimento internazionale. 2 Così, nel 1941, al momento della sua morte, questa grande figura di educatore poteva ben dire di aver costituito la più grande organizzazione giovanile che la storia ricordi. 3 Lo Scoutismo fa una proposta educativa che vuole essere adeguata alle diverse età, proponendo gli stessi obiettivi da raggiungere ma attraverso metodologie e 1 F. Janovits, B.-P. e la grande avventura dello scautismo, Roma, Edizioni scout Nuova Fiordaliso, 2003, pp. 28-31. 2 P. Bertolini – V. Pranzini, Scautismo oggi, Bologna, Cappelli Editore, 1981, p. 14. 3 Ivi, p. 15.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Lucia Cantone Contatta »

Composta da 87 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 526 click dal 30/01/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.