Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Risk analysis nel confronto tra reattori nucleari di piccola e grossa taglia

Il capitolo 1 presenta un’introduzione alla situazione energetica mondiale e a quella italiana, focalizzandosi sulla produzione di energia elettrica da nucleare.
Sarà presentato lo scenario energico mondiale con l’evoluzione della domanda (§ 1.1) e saranno trattate le caratteristiche della tecnologia nucleare con presentazione della situazione del nucleare nel mondo (§ 1.2). Infine, verrà presentata la situazione energetica italiana, con descrizione della storia del nucleare in Italia e prospettive future della tecnologia (§ 1.3).

Il capitolo 2 presenta il framework di Risk Management che sarà applicato al caso di studio, motivandone la scelta attraverso un confronto dei principali modelli.
Saranno presentate e analizzate varie definizioni di rischio delle principali istituzioni di Project Management e Risk Management (§ 2.1). Si passerà quindi al motivare l’importanza dell’applicazione di un Risk Management Process, ai progetti in generale e al contesto nucleare (§ 2.2).
La scelta e presentazione del modello nel § 2.4 avverrà dopo un confronto basato sulla letteratura a disposizione di 18 modelli di RM (§ 2.3 ).
Infine, verrà presentato lo scopo del lavoro cioè l’applicazione del modello nel confronto tra SMR e LR (§ 2.5).

Il capitolo 3 tratta l’applicazione della prima macrofase del modello SHAMPU, con cui si chiarisce l’oggetto dell’analisi e il processo utilizzato.
Le due fasi del modello comprese in clarify the basis of analysis sono: define the project che pone l’obiettivo di presentare le informazioni necessarie per l’esecuzione del processo, ordinandole secondo il successivo fabbisogno (§ 3.1), e focus the process che invece riguarda il processo di Risk Management in sé (§ 3.2).

Il capitolo 4 tratta l’applicazione della seconda macrofase del modello SHAMPU, con l’obiettivo di elaborare in termini qualitativi la struttura globale di base di RM nel progetto, su cui si fonderà la successiva analisi quantitativa.
Le tre fasi del modello comprese in execute the qualitative analysis sono: identify the issues in cui vengono identificati i rischi per gli SMR e per i LR (§ 4.1), structure the issues in cui viene proposta una classificazione dei rischi, esplorando le interazioni tra essi ed effettuando una valutazione qualitativa delle entità rispetto alle fasi del PLC (§ 4.2), e clarify ownership in cui vengono presentati gli owner dei rischi precedentemente identificati (§ 4.3).

Il capitolo 5 tratta l’applicazione della terza macrofase del modello SHAMPU, che all’interno della struttura olistica predeterminata valuta quantitativamente i rischi del progetto.
Le due fasi del modello comprese in execute the quantitative analysis sono: estimate variability in cui vengono analizzati singolarmente i 19 rischi in termini il più possibile quantitativi, nel confronto tra SMR e LR (§ 5.1); evaluate implications in cui viene rilassata l’ipotesi di indipendenza tra i rischi e partendo dall’analisi preliminare svolta in § 4.2.2, vengono considerate ed approfondite le correlazioni tra i rischi (§ 5.2).

Il capitolo 6 tratta l’applicazione della fase harness the plans in cui verranno esposte le response principali per mitigare, contrastare e quando possibile trasferire i vari rischi.
Nel § 6.1 saranno presentate le response specifiche che si dovrebbe adottare per ogni rischio. Successivamente sarà presentato anche il concetto di joint-ventures e come esso impatta sull’owner dei rischi (§ 6.2). Sarà inoltre assunta l’ottica del Governo per presentare le response necessarie per supportare un programma nucleare nazionale (§ 6.3).
Infine il § 6.4 riguarderà la fase manage implementation.

Il capitolo 7 conclude il confronto tra reattori nucleari di diversa taglia.
Nel § 7.1 saranno presentate le prospettive future aperte da questo lavoro di tesi, mentre nel § 7.2 saranno presentati i risultati dell’applicazione del processo di Risk Management SHAMPU nel confronto tra SMR e LR e le relative conclusioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
33 CAPITOLO 1 1 LA SITUAZIONE ENERGETICA MONDIALE E NAZIONALE Questo capitolo presenta un’introduzione alla situazione energetica mondiale e a quella italiana, focalizzandosi sulla produzione di energia elettrica da nucleare. Sarà presentato lo scenario energico mondiale con l’evoluzione della domanda (§ 1.1) e saranno trattate le caratteristiche della tecnologia nucleare con presentazione della situazione del nucleare nel mondo (§ 1.2). Infine, verrà presentata la situazione energetica italiana, con descrizione della storia del nucleare in Italia e prospettive future della tecnologia (§ 1.3).

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Cosimo Vannucci Contatta »

Composta da 281 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 740 click dal 02/02/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.