Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo sport e la creazione di valore: lo stadio fa la differenza.

Il seguente lavoro si compone di quattro parti fondamentali. La prima fornisce una visione generale delle principali voci che contraddistinguono il conto economico e lo stato patrimoniale delle società di calcio. La seconda parte riguarda l'analisi della composizione del fatturato delle principali squadre europee mettendo in luce la mancata diversificazione delle fonti di ricavo delle nostre squadre e in particolare lo scarso peso attribuito alla gestione degli stadi che non sono considerati, o lo sono solo in minima parte, come fonte importante di ricavi. la terza parte si basa sull'esposizione del caso di una società italiana, la Juventus, che ha realizzato il primo stadio di proprietà della serie A italiana. Dopo una breve esposizione del progetto e del piano di sviluppo si concentrerà l'attenzione sull'analisi delle modalità di finanziamento e sui ricavi addizionali che si prevede saranno generati dal nuovo impianto.Infine nell'ultima parte è stato costruito un modello economico in grado determinare il VAN e il Pay-Back Period per valutare la convenienza per ogni squadra della serie A italiana a costruire uno stadio di proprietà. Dopo aver illustrato le modalità di determinazione degli input si è proceduto ad analizzare i risultati provando a dimostrare come uno stadio sarebbe un'opportunità conveniente per tutte le squadre considerate. L'ultima parte si è conclusa con un'illustrazione dei vincoli esistenti che impediscono la realizzazione di tali impianti e con due sanity check per valutare l'affidabilità del modello. In allegato un'intervista all'Amministratore Delegato della A.C. Fiorentina. La tesi è stata classificata dalla commissione come "tesi eccellente" e premiata con il massimo punteggio.

Mostra/Nascondi contenuto.
23 CAPITOLO 2: ANALISI COMPARATIVA DEL FATTURATO DEI PRINCIPALI CLUB EUROPEI 2.1 Classifica prime venti squadre europee per fatturato La classifica delle prime venti società di calcio per ricavi, relativa alla stagione 2009-2010, e una successiva scomposizione di tali introiti permette di comprendere l‟importante ruolo economico giocato da uno stadio di proprietà. E‟ necessario sottolineare che i ricavi evidenziati nella tabella sottostante sono stati rettificati dagli importi relativi alla cessione di calciatori, da eventuali plusvalenze e da operazioni che sono palesemente al di fuori dell‟attività caratteristica di una società di calcio come ad esempio i proventi generati dall‟affitto o dalla cessione di immobili. Stagione 2009/2010 1 Real Madrid 438,6 Stagione 2008/2009 1 Real Madrid 401,4 2 Barcellona 398,1 2 Barcellona 365,9 3 Manchester United 349,8 3 Manchester United 327,0 4 Bayern Monaco 323,0 4 Bayern Monaco 289,5 5 Arsenal 274,1 5 Arsenal 263,0 6 Chelsea 255,9 6 Chelsea 242,3 7 Milan 235,8 7 Liverpool 217,0 8 Liverpool 225,3 8 Juventus 203,2 9 Inter 224,8 9 Inter 196,5 10 Juventus 205,0 10 Milan 196,5 11 Manchester City 152,8 11 Amburgo 146,7 13 Dati Report Calcio 2011 risultato della collaborazione tra Arel, F.I.G.C. e Pricewatercoopers.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Nicolò Ceruti Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2531 click dal 03/02/2012.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.