Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'azione antiriciclaggio

Questa tesi, lungi dal tentar di risolvere l'annoso problema del riciclaggio del denaro sporco in possesso delle più potenti organizzazioni criminali italiane e non, si propone di indicare un percorso per arginare tale fenomeno partendo dalla applicazione delle leggi e direttive in materia e cercando di migliorare l'efficienza degli organi preposti verso i quali sono indirizzate le copiose norme in materia.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il presente lavoro ha l’obiettivo di rispondere alle seguenti domande: è possibile combattere l’attività di riciclaggio posta in essere dalla criminalità organizzata ? Se si come? La risposta ovviamente non è né facile né univoca e soprattutto non si pretende con questo lavoro di risolvere i problemi connessi alle sopraccitate forme di criminalità che assillano il nostro paese e non solo. Nel prosieguo del discorso si noterà che non è stato messo volutamente l’accento sull’aspetto pratico dell’attività criminosa; quindi non si è parlato dei mezzi e delle maniere in cui la malavita ricicla i propri proventi ma ci si è soffermati soprattutto sull’aspetto deontologico, cioè come deve essere applicata la legge e i mezzi per farlo. Certamente con l’avvento della globalizzazione il fenomeno in esame ha assunto una dimensione preoccupante ed è ormai opinione generale a livello internazionale che occorra creare una task force sovranazionale per arginare con maggior successo l’allargamento a macchia d’olio dell’economia illegale che si inserisce ahimè sempre più spesso nella economia legale. Il problema presenta aspetti di natura sia economica che giuridica i quali non sempre si incontrano con successo. Spesso infatti le ragioni economiche prevalgono su quelle giuridiche e l’esigenza concreta di puntare sulle entrate di qualunque genere condiziona in negativo il rispetto delle regole. Il presente lavoro non pretende di risolvere esaustivamente la materia del riciclaggio e la normativa antiriciclaggio correlata ma ha l’obiettivo di evidenziarne alcuni aspetti rilevanti. A riguardo di ciò sono stati citati solo alcuni articoli salienti del decreto antiriciclaggio lasciando da parte quelle norme troppo tecniche e di difficile interpretazione. Il tema è senza dubbio di estrema attualità: molto di frequente compaiono fatti di cronaca che riguardano tale argomento eppure il tema è ancora poco studiato e anche la letteratura è abbastanza carente sebbene molti autori hanno affrontato alcuni punti critici su diverse riviste con successo. Il mio lavoro risente della complessità degli argomenti affrontati facendo ricorso ad inevitabili semplificazioni ed omissioni. Altro difetto è la mancanza di dati statistici che possano fornire un quadro riassuntivo dei risultati conseguiti in questi anni dalle forze dell’ordine a causa della impossibilità pratica di accedere direttamente a queste fonti.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Marco Borgia Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5267 click dal 14/02/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.