Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il caso della cantina sociale ''La Vite'' di Riesi nell'ambito dell'analisi di bilancio delle cooperative

L’impresa cooperativa rappresenta una tra le tipologie di impresa più complesse dell’attuale panorama normativo. Questa è caratterizzata da obiettivi che si affiancano a quelli delle imprese di capitali. Il perseguimento di risultati economici e di coerenti equilibri patrimoniali e finanziari è, infatti, un obiettivo fondamentale e propedeutico per il raggiungimento del primario scopo della cooperativa, la mutualità.
La riforma del diritto societario, assimilando la cooperativa alle società per azioni, ne ha ampliato le occasioni di sostegno finanziario esterno.
Grazie a questo, la cooperativa è divenuta uno strumento maggiormente attendibile per potenziali finanziatori che, valutando la solidità e l’affidabilità di tale impresa, la sceglieranno come proprio investimento.
Nel mio lavoro occuperò di una delle più importanti e prestigiose cooperative agricole dell’entroterra siciliano, la Cantina “La Vite” di Riesi, sita nella zona di Riesi, Mazzarino, Butera e Sommatino, e che da diversi decenni rappresenta un punto di riferimento nel complesso ed eterogeneo mercato vitivinicolo italiano.
Metterò in risalto la storia della cooperativa, la sua fondazione e la sua gestione attuale con a capo il Dottor Salvatore Chiantia che, grazie alle riconosciute capacità di amministrazione e valutazione dei fenomeni economici, patrimoniali e finanziari dell’azienda, riesce ad assicurare un’ottima gestione ed a garantire ottime prospettive anche in periodi di crisi come quello che in questo momento attanaglia la nostra terra e che investe non solo il settore vitivinicolo ma che riguarda molti altri ambiti.
La mia trattazione sarà rivolta, principalmente, allo studio dei bilanci della società cooperativa dal 2009 al 2011, attraverso la valutazione dei principali indici di bilancio, sia finanziari che economici, comparando successivamente i risultati ottenuti.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREFAZIONE L’impresa cooperativa rappresenta una tra le tipologie di impresa più complesse dell’attuale panorama normativo. Questa è caratterizzata da obiettivi che si affiancano a quelli delle imprese di capitali. Il perseguimento di risultati economici e di coerenti equilibri patrimoniali e finanziari è, infatti, un obiettivo fondamentale e propedeutico per il raggiungimento del primario scopo della cooperativa, la mutualità. La riforma del diritto societario, assimilando la cooperativa alle società per azioni, ne ha ampliato le occasioni di sostegno finanziario esterno. Grazie a questo, la cooperativa è divenuta uno strumento maggiormente attendibile per potenziali finanziatori che, valutando la solidità e l’affidabilità di tale impresa, la sceglieranno come proprio investimento. Nel mio lavoro occuperò di una delle più importanti e prestigiose cooperative agricole dell’entroterra siciliano, la Cantina “La Vite” di Riesi, sita nella zona di Riesi, Mazzarino, Butera e Sommatino, e che da diversi decenni rappresenta un punto di riferimento nel complesso ed eterogeneo mercato vitivinicolo italiano. Metterò in risalto la storia della cooperativa, la sua fondazione e la sua gestione attuale con a capo il Dottor Salvatore Chiantia che, grazie alle riconosciute capacità di amministrazione e valutazione dei fenomeni economici, patrimoniali e finanziari dell’azienda, riesce ad assicurare

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Giovanna Lo Grasso Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2199 click dal 17/02/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.