Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti Organizzativi ed Economico Aziendali della Gestione di un Evento Sportivo. Il caso Mondiali di Pallavolo 2010

La tesi è incentrata sul concetto di evento sportivo. Un argomento trattato sempre più spesso, in conseguenza dello sviluppo mediatico che, oramai, si sta raggiungendo con tutte le manifestazioni sportive, dai maestosi Giochi Olimpici ai campionati nazionali delle discipline sportive più popolari.
Questo lavoro ha come obiettivo quello di analizzare e raccontare l’evento – il Campionato del Mondo di Pallavolo Maschile 2010 – dal momento della candidatura fino allo scioglimento del Comitato Organizzatore dalle cui ceneri è nato il Comitato Volley Events 2020, promotore di Roma 2020.
La tesi è divisa in tre capitoli, in ognuno dei quali vengono indicati sia i concetti teorici sia i dati e le informazioni riguardanti il caso preso in esame.
Nel primo capitolo si presentano tutte le caratteristiche dell’evento, dalla struttura organizzativa con le sue funzioni al customer approach, il quale è un approccio che mette il cliente al centro dell’evento. Da notare che, con la parola “customer”, si intendono non solo i clienti, ma tutti coloro che partecipano e “consumano” l’evento.
Il secondo capitolo è diviso virtualmente in due parti, la prima analizza la candidatura, l’assegnazione dell’evento e il suo svolgimento. La seconda parte, invece, si concentra sulle diverse analisi che caratterizzano un progetto, in poche parole l’analisi strategica, l’analisi economica e quella socio-ambientale.
La prima è incentrata sulla pianificazione, considerata come la determinazione dei processi che dovranno essere attuati per raggiungere una certa situazione futura. Una visione più circoscritta intende la pianificazione come “il decidere in modo integrato”. Nel pianificare non si attuano semplicemente delle scelte, ma si integrano decisioni diverse, assunte in momenti differenti, influenzate dagli effetti di quelle attuate in precedenza. Ed infatti in questa analisi si descrivono gli elementi basilari di qualsiasi organizzazione: la vision, la mission, i valori e gli obiettivi.
Nell’analisi economica si è realizzata una rassegna degli strumenti di rendicontazione, primi fra tutti il budget ed il bilancio, documenti informativi che hanno valore per gli organizzatori e per tutti i loro interlocutori. Si è voluto dare una visione più chiara e dettagliata dell’analisi del marketing dell’evento, presentando anche il partner che ha affiancato il Comitato Organizzatore tra l’altro nel reperimento degli sponsor.
Infine, nell’analisi socio-ambientale si è trattato delle scelte del Comitato Organizzatore fatte in prospettiva anche della candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020. Ad esempio l’intero progetto organizzativo è stato realizzato conformemente alla norma UN EN ISO 14001, che segue un Sistema di Gestione Ambientale e che è stato valutato e certificato da un ente terzo di livello mondiale. In altri termini, sono state rispettate e messe in atto le restrizioni e le prescrizioni stabilite dall’Unione Europea in merito alla sostenibilità di rifiuti, energia, mobilità, acqua e prodotti ecocompatibili, con lo scopo di ridurre le emissioni di Co2, attraverso una sinergia tra i Comitati, gli Enti Locali e le Amministrazioni Comunali.
Nell’ultimo capitolo di questo lavoro, si trova prima un excursus della storia della pallavolo e delle Federazioni che la governano a livello nazionale ed internazionale, e poi si presentano gli obiettivi per il post-evento del Comitato Volley Events 2020, nato si ricorda dallo scioglimento del Comitato Organizzatore. Tali obiettivi vanno ad intrecciarsi con i programmi del “Sistema Grandi Eventi”. Questo è un progetto che le Federazioni Sportive Italiane hanno attivato a partire dai Giochi Olimpici di Torino 2006 e consiste in un programma di candidature per organizzare Campionati del Mondo di diverse discipline sportive su tutto il territorio nazionale con un duplice obiettivo; il primo è di preparare il territorio, le strutture ricettive e sportive, le risorse umane e le istituzioni ad accogliere eventi di livello mondiale per puntare alla candidatura dei Giochi Olimpici del 2020. Il secondo è di promuovere e trasmettere i valori e le regole dello sport per far fronte alla crisi economico-finanziaria che stiamo vivendo, causata prevalentemente dall’assenza o dal mancato rispetto di regole e principi economici.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa Il lavoro che di seguito ci si appresta a leggere è incentrato sul concetto di evento sportivo. Un argomento trattato sempre più spesso, in conseguenza dello sviluppo mediatico che, oramai, si sta raggiungendo con un po’ tutte le manifestazioni sportive, dai maestosi Giochi Olimpici, fino ad arrivare ai singoli campionati nazionali delle discipline sportive più popolari. La maggior parte degli elaborati visionati, si concentra su una particolare fase dell’evento – antecedente, concomitante o posteriore allo svolgimento – oppure sull’aspetto della promozione e del marketing. Questo lavoro, al contrario, ha come suo obiettivo di analizzare e raccontare l’evento – il Campionato del Mondo di Pallavolo Maschile 2010 – dal momento della candidatura, della Federazione Italiana, fino alle azioni che hanno caratterizzato il post – evento, con, anche, una panoramica dei progetti futuri, così da fornire tutti gli elementi che sono alla base di un successo organizzativo. Il lavoro è stato diviso in tre capitoli, in ognuno dei quali vengono indicati sia i concetti teorici sia i dati e le informazioni riguardanti il caso preso in esame. Il primo capitolo, come si intuisce dal titolo – l’evento sportivo – presenta tutte le caratteristiche che lo contraddistinguono. In primis vi è un’approfondita descrizione della definizione di evento, che ha l’obiettivo particolare di sostenere la tesi dell’equipollenza tra il concetto di evento e quello di progetto, in quanto nella prosecuzione del capitolo si scopre che, gli organizzatori degli eventi sportivi utilizzano sempre più spesso metodologie del project management. Questo consiste nella combinazione di uomini, risorse e fattori organizzativi riuniti, temporaneamente, per raggiungere, con l’impiego di risorse limitate, obiettivi unici e definiti, in presenza di vincoli temporali, economici e qualitativi. Gli esempi riportati riguardano, infatti, soprattutto tecniche che aiutano gli organizzatori a semplificare i processi di visualizzazione dei tempi, delle scadenze e delle responsabilità dei singoli soggetti, di cui si deve tener conto se si vuole

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Francesca Benigno Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1678 click dal 15/02/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.