Skip to content

Quando il Cinema sceglie il Passaparola

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Vacca
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Michele Sorice
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

Tra metà maggio ed inizio settembre Hollywood ama riempire le sale con quei potenziali mega-successi che i più conoscono come blockbuster. Sono film costosissimi attorno ai quali una Major organizza le vendite e spesso cerca di rifarsi dopo gli insuccessi di un'intera stagione. I budget di film di questo genere si aggirano attorno ai 150 milioni di dollari, a cui se ne aggiungono circa cinquanta per la promozione del film e la stampa delle pellicole da distribuire agli esercenti. Vien da sè che simili costi possono essere sostenuti solo per prodotti “di massa”.
L'altra faccia della medaglia sono i film a basso budget ed alto contenuto artistico, prodotti della cinematografia nazionale, che devono lottare con le unghie e con i denti per trovare una distribuzione e che, proprio a causa dei pochi fondi a disposizione, utilizzano forme promozionali e strategie distributive che molto spesso escono dagli schemi tradizionali.
La promozione si reinventa: il classico trailer non basta più e si costruiscono a tavolino campagne che vengono presentate come spontanee o storie false che si spacciano per vere. La distribuzione riscopre il passaparola: economico e persuasivo. Grazie all'influenza sociale, i consigli della vicina di casa, del compagno di classe e del collega di ufficio possono diventare lo strumento più penetrante ed efficace per l'orientamento al consumo. Il meccanismo era già stato descritto in una ricerca, ad opera di Lazarsfeld e Katz, del 1955 sull'influenza personale nelle comunicazioni di massa: i flussi di comunicazione possono essere indirizzati su alcuni opinion leaders, persone dotate di carisma che riescono ad influenzare il comportamento e le idee di un gran numero di individui. Un punto di vista interessante è quello di Seth Godin, che, nel suo testo Unleashing the ideasvirus, sostiene che un'idea può essere contagiosa come un virus e trasmettersi per contatto da un individuo all'altro. Dopo un'iniziale fase di lancio, la relazione che conta è quella tra cliente e cliente. Anche per Malcolm Gladwell, giornalista e autore del libro The Tipping Point, ogni cambiamento sociale obbedisce alle stesse regole di un'epidemia. Mode e comportamenti sono virus che si spandono grazie al sistema del passaparola. La diffusione di un qualsiasi prodotto conosce un momento in cui tutto cambia improvvisamente e s'innescano gigantesche reazioni a catena che modificano la situazione circostante: questo momento è il “tipping point”, il punto critico oltre il quale il fenomeno esplode e contagia molti individui.
In Italia, se ci fossero sforzi maggiori da parte delle case di distribuzione, i segmenti di nicchia potrebbero generare risultati positivi.
In questo lavoro si è cercato di porre l'accento su una forma promozionale che cerca di coinvolgere le persone giuste, rendendo l'informazione gradevole ed appetibile, interessando quei contesti socio-culturali più sensibili a determinati tipi di diffusione.
L'auspicio è che in Italia si continuino a proporre al pubblico lavori interessanti e di qualità e che gli esercenti inizino a fare scelte coraggiose per la programmazione di film diversi da quelli che si vedono normalmente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
13 Introduzione Tra metà maggio ed inizio settembre Hollywood ama riempire le sale con quei potenziali mega-successi che i più conoscono come blockbuster. Sono film costosissimi attorno ai quali una Major organizza le vendite e spesso cerca di rifarsi dopo gli insuccessi di un’intera stagione. Nel 2006, ad esempio, il Codice da Vinci è stato il fulcro della Columbia, Mission Impossible III della Paramount, X-Men 3 della Fox, Superman Returns e Poseidon della Warner Bros., Cars e I Pirati dei Caraibi 2 della Disney. I budget di film di questo genere si aggirano attorno ai 150 milioni di dollari, a cui se ne aggiungono circa cinquanta per la promozione del film e la stampa delle pellicole da distribuire agli esercenti. Vien da sé che simili costi possono essere sostenuti solo per prodotti “di massa”. È compito abbastanza arduo mettere insieme tutti gli elementi di quello che potrebbe essere un potenziale successo. Uno dei fattori da considerare è la personalità

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

distribuzione cinematografica
passaparola
opinion leaders
lazarsfeld e katz
tipping point

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi