Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nascita del gusto socialmente condiviso: il ruolo dei mass media

L'argomento principale della tesi è il Gusto sociale inteso come ‹‹complesso delle preferenze, delle tendenze, degli orientamenti di un'epoca e di uno stile››, effetto di sintesi tra cultura e origine sociale. nell'elaborato si cerca di indagare come il gusto socialmente condiviso influenza anche le preferenze individuali, analizzando il ruolo fondamentale giocato dai mezzi di comunicazione di massa a tal proposito.
L'ambiente in cui l'individuo vive, gli stereotipi e le idee socialmente condivise, condizionano fortemente le sue scelte e le sue idee, tanto da essere elementi che hanno un ruolo principe nella costruzione dell'identità di una persona(anche se non gli unici).
nella tesi vengono trattati i temi dell' habitus e dell'imitazione, citando grandi autori come Bourdieu e Tarde, ma anche il concetto del sè e dell'identità e della società di massa. Nella parte finale dell'elaborato, si analizza il ruolo fondamentale dei mass media nella creazione del gusto, in particolar modo della pubblicità (presentando l'analisi di alcuni esempi). si cerca di dare una risposta non banale o scontata alla domanda " i media influenzano davvero le nostre scelte?". L'elaborato si conclude con la trattazione del caso della figura femminile nella pubblicità e l'effetto che essa ha sulle donne.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE L’influenza dei mezzi di comunicazione di massa sul gusto, sui pensieri e sui bisogni delle persone è un tema che possiede una vastissima letteratura, sia perché ha sempre suscitato interesse, fascino e a volte preoccupazione negli studiosi, sia perché è un argomento scottante per il commercio, le industrie, la politica e i consumatori. L’utilizzo dei media ormai è una prassi comune a tutti (o quasi); Tale fruizione può essere più o meno consapevole poiché noi siamo costantemente bombardati da messaggi e stimoli anche quando non ce ne accorgiamo. Oltre all’esposizione consapevole come quella alla televisione, alla radio, ai giornali, al web e a tutti quei media sui quali possiamo esercitare controllo (decidere di cambiare canale o spegnere televisione e radio, di non leggere questa o quella notizia sui giornali o di non usare il computer ecc...), vi è anche un’esposizione sulla quale noi non abbiamo nessun controllo; cartelloni pubblicitari appesi ovunque, autobus che si trasformano spazi di affissione di qualsiasi tipo di manifesto, pubblicità radiofoniche che fanno da sottofondo alle nostre attese alla stazione, in aeroporto o in coda al supermercato e molte altre tipologie di outdoor advertising 1 dalle quali non possiamo sfuggire. 1 Pubblicità fuori dalla porta di casa

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Vanessa Lavagetto Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3236 click dal 06/03/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.