Skip to content

La comunità dei sikh nella Bassa Bresciana. Espressioni di fede religiosa in provincia di Brescia

Informazioni tesi

  Autore: Simona Locatelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Antonio Rigopoulos
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 60

Nella mia ricerca ho cercato di descrivere l'espressione della religiosità di una particolare comunità di immigrati indiani molto numerosa nella provincia di Brescia, specialmente nel territorio meridionale denominato Bassa Bresciana, già compreso nella Pianura Padana. Questi indiani provengono nella quasi totalità dallo stato indiano del Panjab, situato nell’India nord-ovest a confine con il Pakistan, e sono di religione sikh. E’ molto raro incontrare indiani che non provengano dal Panjab e non siano sikh.
Questa comunità mi ha particolarmente incuriosita in quanto molto introversa, timida, legatissima alle proprie tradizioni e poco dedita all'integrazione con la società ospitante a livello di rapporti interpersonali. Nel contempo però si mostra molto tollerante, rispettosa del paese ospitante e delle norme che lo regolano, suscitando così la simpatia e la benevolenza della popolazione locale (e la mia) in un’area geografica dove la forte presenza di immigrati è in genere poco tollerata e aspramente criticata. Tuttavia, seppur schivi e “invisibili” socialmente, i sikh si mostrano invece molto “visibili” sul piano religioso: indossano con disinvoltura e orgoglio i propri simboli religiosi (il più celebre è il tipico turbante maschile), organizzano feste di imponente partecipazione (la festa di Baisakhi nella città di Brescia con migliaia di partecipanti), aprono templi per le preghiere (ben 4 nell'ultimo decennio, anche se attualmente soltanto quello di Flero è attivo), pur rimanendo rispettosi delle idee religiose altrui e senza spirito di proselitismo. Per questi motivi ho trovato interessante concentrare il mio lavoro sul loro aspetto religioso.
Dopo aver brevemente descritto le caratteristiche del Sikhismo e i motivi dell'immigrazione sikh in Italia ed in particolare in Pianura Padana, ho descritto l'espressione di fede nell'àmbito bresciano: il tempio di Flero, unico punto di riferimento di tutti i fedeli bresciani, e la festa di Baisakhi, principale festa religiosa sikh orgenizzata ogni anno a Brescia dal 2003. A completamento della ricerca ho aggiunto un'intervista effettuata agli appartenenti di una famiglia sikh che vivono in un comune della Bassa Bresciana, ai quali ho chiesto in che modo vivono la propria religiosità in un paese diverso da quello di origine.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Pag. 6 Il tipico turbante a punta è ciò che in genere li rende riconoscibili alla popolazione locale che li identifica come “indiani” proprio per questo motivo. La loro presenza numerica sul territorio fa sì che siano ormai rare le persone che identificano i turbanti sikh con i turbanti “taliban”, appartenenti a gruppi religiosi islamici tristemente noti per il loro fondamentalismo religioso. La religiosità sikh nella città di Brescia esplode letteralmente in occasione della festa di Baisakhi, in genere festeggiata nel mese di aprile: un lunghissimo corteo di migliaia di sikh invade le strade della zona ovest della città per un percorso lungo circa 3 chilometri. Si tratta di un evento che non passa certo inosservato e che non ha eguali con altre manifestazioni locali, siano esse cristiane, di altre fedi o di commemorazione di ricorrenze storiche. Nella Bassa Bresciana, territorio della Pianura Padana dedito all'agricoltura e all'allevamento di mucche da latte, la presenza è più concentrata. Qui, nel comune di Flero, è sorto nel 2005 uno dei più grandi templi sikh in Italia, oggi principale punto di riferimento per la preghiera e la pratica religiosa della zona. Altri templi minori si sono aggiunti negli anni, sempre nella Bassa Bresciana (Montirone, predecessore di quello di Flero, Barbariga, Borgo San Giacomo), anche se attualmente non sono più attivi. Mi sono occupata di mettere in luce sia la religiosità espressa tramite le festività organizzate a livello pubblico (templi, Baisakhi, ecc.), sia quella vissuta nel privato, dal singolo individuo: come esprime la propria fede un indiano sikh nell’àmbito lavorativo, sociale, scolastico? Quali sono le difficoltà, quali i mezzi? I sikh che hanno ottenuto il battesimo del khalsa sono tenuti ad osservare particolari codici di comportamento, ma soprattutto a vestire in un certo modo: i capelli e la barba lunghi, il turbante, l’osservanza delle preghiere in certe ore del giorno e della sera, potrebbero portare a disagi in alcune occasioni o ambienti. Anche il festeggiamento di particolari ricorrenze potrebbe trovare ostacolo in una società ancora agli albori della multietnicità e multireligiosità, dove le feste religiose riconosciute dallo Stato appartengono ancora quasi esclusivamente alla Chiesa cattolica. Il lavoro effettuato si occupa principalmente di mettere in luce questi aspetti

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

religione
brescia
india
indiani
sikh
bassa bresciana
sikhismo
guru nanak
gurdwara
baisakhi
panjab
amritdhari
khalsa
minoranza religiosa
panjabi
guru granth
interculturale
immigrazione
multiculturale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi