Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Masche nell'immaginario piemontese e nelle rievocazioni storiche

Lo scopo di questa tesi è stato approfondire le modalità e le motivazioni di messa in scena delle masche attraverso le rievocazioni storiche.
In particolare, sono stati presi in considerazione il caso della masca Micilina di Pocapaglia e della masca Fiorina di Montà, protagoniste di due rievocazioni storiche che sono state analizzate e confrontate, così da comprendere i significati simbolici che queste figure della tradizione piemontese hanno perso, mantenuto o acquisito nel tempo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il progetto della presente tesi nasce dal desiderio di approfondire uno degli aspetti piø importanti e suggestivi della nostra tradizione, ossia quello che riguarda le masche, figure tra realtà e immaginario popolare, le cui vicende sono state tramandate di generazione in generazione fino ad oggi, principalmente attraverso il canale della trasmissione orale. Infatti, oggigiorno, sono ancora molte le narrazioni popolari che raccontano di masche, così come sono numerosi gli eventi (piø o meno autentici) che le vedono protagoniste: sabba, rievocazioni storiche, passeggiate nei boschi, incontri a tema, che ripropongono in maniera piø o meno precisa le vicende che riguardano i secoli bui che videro protagonista la tristemente nota Caccia alle Streghe. Lo scopo di questa tesi è analizzare, partendo dalle teorie antropologiche che hanno permesso di contestualizzare questo aspetto della tradizione popolare, in che modo le storie di masche vengono raccontate ai nostri giorni, analizzando le metodologie con le quali si sceglie di ricordarle, così come le motivazioni che spingono a farlo, nonchè i significati simbolici che queste figure hanno mantenuto o acquisito nel tempo. Tutto questo è stato possibile attraverso il confronto diretto con gli attori sociali che hanno permesso la messa in scena della tradizione e la riproposta della storia. In particolare, per questa ricerca è stata presa in considerazione la masca Micilina di Pocapaglia, la piø nota del basso Piemonte, protagonista di una rievocazione storica che è durata per ben tredici anni, nonchØ di un cortometraggio liberamente ispirato alle sue vicende. Le motivazioni che hanno fatto ricadere la scelta su Micilina, rispetto alle altre masche della nostra regione, nasce principalmente da due fattori: in primo luogo, è stato reputato interessante approfondire i motivi per cui Pocapaglia è così legata alla sua masca, poichØ quella della strega contadina, nella maggior parte dei

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessia Santoro Contatta »

Composta da 301 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1005 click dal 29/02/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.