Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I modelli organizzativi applicati al mondo del calcio: imposizione o opportunità?

La tesi tratta l'analisi del decreto legislativo 8 Giugno 2001, n. 231 recante “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica” applicato alle società calcistiche di serie A. Nello specifico vengono trattate le società italiane che hanno adottato un modello di organizzazione, gestione e controllo ed un codice etico e le società calcistiche che invece non hanno adottato gli stessi o non li hanno adeguatamente comunicati all'esterno. Viene fatta una riflessione sulla situazione attuale e vengono proposti degli obiettivi per poter migliorare le condizioni e ottimizzare gli investimenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 I – CAPITOLO PRIMO INTRODUZIONE ALLA DISCIPLINA DELLA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI E RELATIVE IMPLICAZIONI PRATICHE Sommario: 1.1. Il d.lgs. 231/2001 e le sue caratteristiche. – 1.2. Le Linee Guida di Confindustria. – 1.3. I documenti collegati al d.lgs. 231/2001 e l’effettiva applicazione del decreto nelle aziende. – 1.4. Il d.lgs. 231/2001 nel mondo del calcio. 1.1. Il d.lgs. 231/2001 e le sue caratteristiche Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 1 recante “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica” ha ratificato alcune Convenzioni internazionali 2 in materia di responsabilità delle persone giuridiche a cui l’Italia ha aderito. Più precisamente, detto decreto ha dato esecuzione a (i) la Convenzione di Bruxelles del 26 Luglio 1995 3 sulla tutela degli interessi finanziari delle Comunità Europee (compresi il suo I Protocollo sottoscritto a Dublino il 27 Settembre 1996 4 e il Protocollo sottoscritto a Bruxelles il 29 Novembre 1996 5 , concernente l'interpretazione in via pregiudiziale, da parte della Corte di Giustizia delle Comunità Europee, di detta Convenzione con annessa dichiarazione), (ii) la Convenzione sempre di Bruxelles del 26 Maggio 1997 6 sulla lotta alla corruzione nella quale sono coinvolti funzionari delle 1 Il d.lgs. 231/2001 ha dato attuazione alla delega contenuta nella Legge 29 Settembre 2000, n. 300. 2 Convenzioni internazionali elaborate in base all'art. K.3 del Trattato dell'Unione Europea. 3 In GUCE C 316, del 27 novembre 1995, pag. 48. 4 In GUCE C 313, del 23 ottobre 1996, pag. 1. 5 In GUCE C 151, del 20 maggio 1997, pag. 1. 6 in GUCE C 195, del 25 giugno 1997, pag. 1.

Tesi di Master

Autore: Roberto Stecca Contatta »

Composta da 78 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1618 click dal 08/03/2012.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.