Skip to content

Social Tv, la nuova user experience: il caso Report

Informazioni tesi

  Autore: Eliana De Paolis
  Tipo: Tesi di Master
Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media
Anno: 2011
Docente/Relatore: Balassone Stefano
Istituito da: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 43

Questa tesi vuole indagare le nuove modalità di fruizione dei contenuti televisivi, disponibili ad ogni orario su Internet e social media, e fruibili in mobilità grazie alla diffusione di smarthphone e altri dispositivi portatili.

La prima parte è dedicata all'analisi del mercato globale:
1) le aziende, che investono sempre di più in pubblicità su Internet, (la raccolta del primo trimestre 2011 è cresciuta del 14% )
2) la domanda profilata in quattro stili di consumo (sofà, snack, revideo e premium)
3) la vecchia e nuova offerta di “retelevisione” (IPTV, Over the Top TV, Catch up TV, siti di video sharing, Social TV).

Il focus si sposta quindi sul caso Report, il programma di giornalismo di inchiesta di Rai3 condotto da Milena Gabanelli. Tramite un questionario somministrato a un campione di individui che guarda abitualmente il programma, o comunque lo conosce, si evidenziano le abitudini di consumo, le preferenze del pubblico, i punti di forza e di debolezza del programma, i competitors e i bisogni latenti dell'audience.
Infine si disegna una proposta di marketing mix in base ai diversi stili di consumo.
Cinque differenti versioni del programma: la puntata classica, estratti e pillole per Internet, un prodotto più sperimentale, e uno più curato esteticamente e con l'offerta di contenuti premium, infine un cofanetto per collezionisti.
Differenziazione di prezzo in base al pubblico di riferimento: canone Rai, abbonamento, acquisto puntata o cofanetto.
Accessibilità su canali diversi anche se principalmente TV e Internet.
Promozione su mezzi non convenzionalmente usati dal programma.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1.1 COME CAMBIA LA TV “ Nata come device di flusso, eracliteo, dove tutto scorre e nulla permane, la televisione [...] rischia di fare da avatar per l'ingreso di nuovi attori che vengono da un mondo apparentemente diverso, ma che punta allo stesso modello economico e distributivo, e sempre più allo stesso tipo di pubblico: sono i vari Google, Apple, Facebook, Microsoft, che l'ultima corrente della transizione al digitale ha definitivamente fatto sbarcare sulle rive del vecchio mondo televisivo” ( Carlo Alberto Carnevale Maffè – docente di Strategia presso la scuola di Direzione aziendale dell'Università Bocconi) Il cavallo di Troia è il software, che ormai contende lo scettro al Re Contenuto. 1950 - 1975 1975 - 2004 2004 - 2010 2011 - ? BROADCAST ERA A V AILABILITY ERA DIGITAL ERA SOFTWARE ERA FEW BROADCASTERS BROADCASTERS + FEW SAT NETWORK BROADCASTERS DTT, SAT, IPTV , WEB TV BROADCASTERS DTT, SAT, IPTV , WEB TV , OTT, CATCH UP TV , SOCIAL TV CHANNEL IS THE KING CHANNEL IS THE KING BUT WITH MORE COMPETITION CONTENT IS THE KING HUGE COMPETITION CONTENT IS STILL THE KING BUT SOFTWARE IS KING KONG “ Il software è la continuazione della battaglia dei contenuti con altri mezzi [...] il software (e chi ne controlla gli standard) si sta impadronendo del controllo sui processi di ricerca e selezione dei contenuti e di profilatura comportamentale degli utilizzatori”( Carlo Alberto Carnevale Maffè ) Chris Cox, capo dello sviluppo prodotto di Facebook, in un'intervista recentemente rilasciata alla CBS , spiega come a causa della moltiplicazione dei canali sia difficile per lo spettatore trovare il contenuto a cui è interessato, ed evidenzia come l'estrazione di valore sia data non solo dalla fruizione del contenuto stesso, ma soprattutto dalla modalità di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

report
web tv
youtube
myspace
video sharing
metacafe
facebook
check-in
vimeo
over the top tv
google tv
apple tv
netflix
hulu
social tv
philo miso
tunerfish
catch up tv
rai replay
sky home pack
la7.tv
mediaset premium net tv
iplayer bbc
getglue

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi