Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tipologie di coperture e aspetto urbano

Il tema centrale della tesi è l'evoluzione delle coperture nel tempo e come il loro aspetto ha caratterizzato la forma urbana nel bene e nel male.
L'analisi dei vari luoghi appartenenti a diverse epoche e a spazi diversi metterà in evidenza come varia l'aspetto urbano in base ai materiali e alle tecniche costruttive utilizzate. L'obiettivo è quello di descrivere come tramite le coperture ogni città assuma una sua particolare configurazione che la rende unica nel suo genere.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO 1 – IL TETTO: LE ORIGINI Il tetto come archètipo L‟idea di copertura nasce con l‟uomo, sin dal principio egli cerca di costruire qualcosa che gli permetta di creare una separazione dall‟ambiente esterno. La copertura offre difesa dagli agenti atmosferici e protezione soprattutto da un punto di vista psicologico. Questo perché il concetto di “tetto” è strettamente legato a quello di “casa”. Prendiamo in considerazione alcuni tipi di coperture primitive, come le tettoie tropicali dei Boscimani, la tenda – capanna degli Ottentotti del Sud Africa, per arrivare all‟Igloo Eschimese, in tali esempi la copertura si espande e diventa un unico elemento che “delimita e difende lo spazio coperto – interno, dallo spazio scoperto – esterno” (*). (*) (M. Bertagnin – A. De Marco, Chiusure orizzontali intermedie e di copertura nell‟edilizia tradizionale pag. 15, Liguori editore 1984)

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Gabriele Mariani Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 377 click dal 08/03/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.