Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione degli strumenti del Sistema di Controllo Interno e processi di cambiamento organizzativo: il caso Indesit Company

I motivi della scelta del tema del controllo interno in ottica organizzativa quale oggetto della presente tesi, sono dettati dal mio percorso formativo e dalla grande curiosità che durante tale percorso è maturata su un argomento di centrale interesse per le società e per le istituzioni, ma che fino ai recenti scandali finanziari era stato forse sottovalutato.
Questo lavoro nasce con l’obiettivo di chiarire l’importanza che il sistema di controllo interno e gli strumenti che esso mette a disposizione, rivestono rispetto al proposito di salvaguardare le aziende dal rischio di frodi. In particolare si è voluto capire quali soluzioni organizzative sono state adottate dalle società quotate in Borsa per rispondere efficacemente ai regolamenti introdotti in materia di controllo (best practices internazionali) e alla nuova legge sulla tutela del risparmio (L. 262 del 2005).

Soluzioni organizzative e strumenti volti a salvaguardare le aziende dal rischio di frodi e a garantire un efficace adeguamento a regolamenti e normative vigenti (D. Lgs 231/01, L. 262/2005, Codice di Autodisciplina, CoSO Report). Analisi di metodi che consentono di monitorare le attività “sensibili” e di rispondere al principio di “segregation of duties” (Risk Control Matrix).

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE I motivi della scelta del tema del controllo interno in ottica organizzativa quale oggetto della presente tesi, sono dettati dal mio percorso formativo e dalla grande curiosità che durante tale percorso è maturata su un argomento di centrale interesse per le società e per le istituzioni, ma che fino ai recenti scandali finanziari era stato forse sottovalutato. Questo lavoro nasce con l’obiettivo di chiarire l’importanza che il sistema di controllo interno e gli strumenti che esso mette a disposizione, rivestono rispetto al proposito di salvaguardare le aziende dal rischio di frodi. In particolare si è voluto capire quali soluzioni organizzative sono state adottate dalle società quotate in Borsa per rispondere efficacemente ai regolamenti introdotti in materia di controllo (best practices internazionali) e alla nuova legge sulla tutela del risparmio (L. 262 del 2005). La possibilità di analizzare il caso di una multinazionale italiana come Indesit Company, ha fornito uno spunto determinante nel chiarire quali possono essere le azioni e le misure più idonee da adottare per rafforzare il sistema di controllo interno e di conseguenza per diffondere piena fiducia tra gli stakeholder. L’analisi del caso in oggetto ha condotto a considerarlo esemplare nel dimostrare come l’introduzione delle nuove normative poste a tutela dei risparmiatori, possano risultare davvero efficaci, nella misura in cui le stesse costituiscano un input fondamentale verso un’incisiva opera di sensibilizzazione sulla tematica del controllo.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Sonia Scarso Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2165 click dal 27/03/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.