Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un nuovo strumento di finanziamento: Il project financing

Lo scopo del presente lavoro sta nel rappresentare il più esaurientemente possibile lo schema tipo del project financing evidenziando le più importanti questioni economiche e finanziarie che tale strumento porta con sé. L'approccio sarà di tipo teorico e sarà volto a fare chiarezza su un soggetto che è di grande attualità e diffuso ormai globalmente, ma il cui funzionamento rimane ad oggi conosciuto, per lo più, solo dagli addetti ai lavori.
La tesi si svilupperà su sei capitoli che tratteranno rispettivamente dello sviluppo e delle caratteristiche principe del project financing, del finanziamento bancario, della fase contrattuale, dell'analisi dei rischi, dei calcoli di previsione finanziari, della situazione italiana. Infine, all'interno dell'ultimo capitolo, vi sarà la descrizioni di alcuni casi pratici di opere realizzate in project financing in Italia, fornendo così dei dati reali che possano aiutare a meglio comprendere come la teoria venga poi messa in pratica.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il project financing, o finanza di progetto, è un strumento innovativo che offre la possibilità di raccogliere finanziamenti a lungo termine per la costruzione di grandi opere, pubbliche e private, attraverso una sofisticata ingegneria finanziaria 1 . Il punto centrale, su cui l’intero finanziamento si poggia, è il cash flow 2 generato dal progetto stesso. Una rigorosa valutazione della costruzione e gestione del progetto, seguita da una calcolata spartizione dei rischi tra investitori, creditori e altri agenti, e l’utilizzo di forme contrattuali specifiche sono i punti cardine di ogni project financing. Volendo dare una definizione più specifica ci si accorge che non è impresa facile, e che non ne esiste una condivisa universalmente; ciononostante possiamo citare un’autorevole proposta fatta da un’eminente studioso della materia, quale il prof J. D. Finnetry, della Fordham University, che cosi definisce il project financing: “la raccolta di fondi basati sul principio del non-recourse 3 per finanziare un progetto dal capitale economicamente separabile, nel quale i finanziatori guardano primariamente al cash flow generato dal progetto stesso come risorsa sia per ripagare il debito e sia per avere un ritorno sul proprio capitale investito”. 4 Come accennato più sopra si nota che il concetto chiave è la possibilità di ripagare il debito attraverso il solo cash flow, lasciando al riparo ogni altro asset degli investitori. Il motivo per cui questo è possibile risiede nel fatto che il project financing richiede la creazione di una società legalmente indipendente chiamata project company finanziata per l’appunto da debito non-recourse e da capitali privati di rischio. La società neo costruita ha una vita limitata ed ha il solo scopo di finanziare e gestire un unico specifico progetto. A causa di tale caratteristica il project financing è spesso definito una forma di finanza off-balance 5 , ovvero in cui gli assets e i debiti del progetto non appaiono nello stato patrimoniale degli investitori. 6 Per quanto concerne il suo utilizzo il project financing trova il suo sbocco naturale nella costruzione di grandi opere industriali e infrastrutturali. Si può a tal riguardo fare una 1 Per ingegneria finanziaria si intende, in generale, una sofisticazione della gestione finanziaria nella quale la combinazione di strumenti già esistenti creano nuovi prodotti finanziari. 2 Cash flow può essere tradotto con flusso di cassa. Nell’elaborato verrà comunque utilizzato sempre il termine anglofono, oramai largamente accettato dai manuali economici italiani. 3 Per non-recourse si intende un prestito fatto da una banca che potrà venire ripagato unicamente dai profitti generati dal progetto a cui tali fondi sono dedicati e non da altri assets del debitore. 4 Finnerty J.D., Project Finance Asset-Based Financial Engineering, John Wiley & Sons, Hoboken (N.J.), 2004, p. 18 5 Dall’inglese off, fuori e balance, bilancio. 6 Una rilevante eccezione avviene quando c’è un unico investiture proprietario al 100% della project company, in questo caso gli assets e i debiti del progetto appaiono anche sullo stato patrimoniale personale dell’investitore.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gioel Pizzolitto Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1934 click dal 27/03/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.