Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La prostituzione maschile straniera a Napoli

Il mio lavoro ha cercato di dare voce a un fenomeno sociale poco conosciuto e pieno di ombre come la prostituzione migrante, un fenomeno caratterizzato da un contesto socio-economico-relazionale difficile da interpretare, da comprendere nei molteplici aspetti e con i dovuti aggiornamenti culturali, metodologici e operativi.
Ho analizzato la legislazione italiana nello scenario europeo, soffermandomi sul legame tra prostituzione e immigrazione, per arrivare a parlare della tratta delle persone con il Protocollo addizionale della Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale per prevenire, reprimere e punire la tratta di persone, in particolare di donne e bambini, firmato a Palermo nel dicembre del 2000.
Per arrivare a descrivere e analizzare il fenomeno della prostituzione maschile in Italia e a Napoli.
L’aspetto che mi ha maggiormente colpita è quello dei danni psicologici prodotti in questi ragazzi costretti a prostituirsi, come la totale perdita dell’identità sessuale e le malattie sessualmente trasmissibili, ma soprattutto il convivere in loro di una estrema sensibilità che si mescola ad un’aggressività e ad un disinteresse verso tutto ciò che li circonda.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Teresa Terracciano Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 863 click dal 05/04/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.