Skip to content

Il trading online in Italia: le leve competitive

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Saverio Remoli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Daniele Previati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 165

L'obiettivo di questa tesi è l'individuazione dei fattori strategici utilizzati da chi si pone come fornitore del servizio di trading online in Italia. Attraverso un'attenta analisi dell'impatto di Internet sul settore bancario in generale, e sul servizio della negoziazione dei valori mobiliari in particolare, si evidenzia come cambiano value proposition delle istituzioni finanziarie e comportamento della clientela. Viene fatta un'indagine sulle proposte dei principali operatori italiani che, alla ricerca di un ampliamento del mercato dopo la fase iniziale particolarmente rivolta agli investitori indipendenti, si trovano di fronte profondi mutamenti derivanti dall'introduzione di Internet. Questa tecnologia può essere identificata come "disruptive", ossia modifica i tradizionali modelli di business, e crea l'esigenza di nuove competenze, dando la possibilità a nuovi attori, dotati di maggiore flessibilità di quelli già esistenti, di entrare nel mercato. Inoltre si identificano nuovi ruoli nell'ottica di soddisfare esigenze particolari e creare valore per il cliente. Verrà a questo scopo studiato il caso TradingLab.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione La volontà di presentare questo tipo di tesi nasce da un particolare interesse per la realtà di Internet che mi ha permesso di capire e conoscere le potenzialità che tale strumento ha se lo si considera come nuova modalità per svolgere le funzioni aziendali. Le recenti innovazioni, l’esplosione del trading online, e più in generale della finanza sulla rete, fanno sì che quello che solo due anni fa in Italia appariva come un tema di frontiera sia oggi un argomento che è al centro dell’interesse degli operatori, delle autorità e, più in generale dell’intera società. Il miglioramento delle infrastrutture fisiche, del software, dei protocolli e delle interfacce è stato tale da rendere possibili modalità di interazione che qualche anno fa sembravano difficilmente realizzabili. Il dubbio relativo alla disponibilità della domanda a utilizzare i servizi online è stato completamente superato; oggi ci non si chiede più se possa esserci lo spazio di mercato per promuovere questa nuova modalità di interazione con la clientela, ma solo a quale velocità accadrà tutto questo, in quali campi e per quale tipo di cliente ciò avverrà più rapidamente. Le nuove tecnologie hanno imposto agli intermediari finanziari tradizionali di ridefinire la propria struttura operativa aprendo la strada a un nuovo modo di fare banca. I modelli distributivi tipici vengono profondamente condizionati dalla possibilità di proporre servizi finanziari online e la banca virtuale si configura come un’esigenza ai diversi fattori di cambiamento. Sono nati nuovi prodotti, nuovi mercati, nuovi operatori: Internet si è rivelato una dimensione del mercato innovativa, e non soltanto un canale di comunicazione moderno, generando regole competitive del tutto diverse da quelle tradizionali e determinando l’entrata in scena di attori che hanno una matrice, economics, cultura, modelli manageriali e organizzativi che non si conoscevano prima. È necessario un periodo nel quale chi è attivo sul media sia in grado di proporre nuovi strumenti per sfruttare appieno le possibilità del mezzo, e allo stesso tempo l’utente possa conoscerne l’esistenza e apprenderne il funzionamento. Gli sviluppi della finanza online sono stati eccezionali, e i servizi di investimento hanno rappresentato il locomotore del cambiamento. Le problematiche di riservatezza, sicurezza, il fabbisogno di consulenza, facevano pensare che quest’area fosse meno suscettibile di migrare online, e invece oggi non vi è dubbio che siano proprio i servizi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi