Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impianti di gassificazione a letto fluido per combustibili poco pregiati

Questa tesi disamina gli impianti di gassificazione a letto fluido per i combustibili poco pregiati

Mostra/Nascondi contenuto.
OGGETTO DELLO STUDIO Nella presente tesi si analizza l’applicazione della tecnologia della gassificazione a letto fluido in impianti a ciclo combinato per produzione di energia elettrica. L’analisi è indirizzata verso l’utilizzo di combustibili considerati poveri dal punto di vista dello sfruttamento energetico: essi possono dunque essere contraddistinti da un basso contenuto energetico o da problemi nella loro combustione diretta, da una loro eterogeneità di costituenti o dalla difficoltà di una loro combustione con alta efficienza o ancora dal loro contenuto di componenti fortemente inquinanti. Nello studio si considera lo sfruttamento energetico di biomassa costituita dai residui di potatura delle colture della vite e dell’olivo prodotti nell’ambito della Sicilia occidentale. Nella parte iniziale dello studio si espongono le caratteristiche delle tipologie di biomassa utilizzate come fonte energetica, quindi si espongono le principali metodologie su cui si basa il loro utilizzo, come appunto la gassificazione; successivamente si descrivono gli aspetti peculiari della tecnologia dei letti fluidizzati e della loro applicazione ai cicli combinati. Infine, dopo avere discusso le motivazioni della scelta del residuo di potatura di olivo e vite come biomassa, si presenta un esempio di impianto a ciclo combinato con gassificatore per la produzione di energia elettrica per il quale il combustibile primario è costituito dalla biomassa suddetta.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Mauro Titone Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4416 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.