Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cancro al seno: mente, corpo, sessualità

Questa tesi è un inquadramento generale dei diversi disturbi psichici legati al cancro al seno.
Nel corso dell’elaborato ho messo a confronto le teorie di alcuni autori con i risultati di attuali ricerche, e partendo dal ruolo dei fattori psicosociali sullo sviluppo del cancro al seno, ho rilevato che ancora oggi molti studi cercano di capire quanto lo stress e gli eventi di vita traumatici, in modo particolare la perdita di una persona cara, possono portare allo sviluppo di neoplasie.
In quest’ambito ho trovato anche interessante osservare l’incidenza del cancro al seno in soggetti con disturbi psichici, e secondo le attuali ricerche quelli maggiormente esposti allo sviluppo del cancro al seno sono i pazienti depressi e quelli schizofrenici. Ma fondamentale in questa tesi è lo sviluppo di disturbi psichici conseguenti la malattia oncologica, dal momento della diagnosi, ai trattamenti, fino alla guarigione e remissione, di cui quelli maggiormente riscontrati sono i disturbi depressivi, i disturbi d’ansia e i disturbi sessuali, e nei pazienti più anziani i dist. psichiatrici su base organica, oltre agli evidenti problemi legati al cambiamento corporeo.
Il seno non una parte qualsiasi del corpo, è la prova dell’identità femminile, uno strumento di seduzione, di erotismo, altamente investito dal punto di vista sociale, anche uno strumento commerciale ma al tempo stesso il seno è fonte di calore e di nutrimento nella sua funzione materna che lo porta ad essere un simbolo di vita, forse quello più arcaico ed universale.
Ed è per questo che il cancro quando colpisce il seno, per la donna rappresenta una catastrofe, in cui il pensiero e le preoccupazioni ricadono oltre che sulla paura di dover affrontare la malattia e tutto ciò che questa comporta, anche sul risultato estetico finale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO I Salvatore Dalì, Il Sogno “Il paziente non lo sa, ma il vero medico è quello che ha dentro di sé. E noi abbiamo successo quando diamo a quel medico la possibi- lità di fare il suo lavoro”. (Albert Schweitzer)

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Rosa Buoncristiano Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5546 click dal 30/04/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.