Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Incontro testuale con il gotico: Bram Stoker. Una proposta di traduzione

L’obiettivo del presente elaborato è quello di proporre la traduzione di cinque racconti brevi, scritti sul finire dell’Ottocento dal prosatore inglese Bram Stoker. Per riuscire nell’intento, sono state condotte delle ricerche sul genere letterario cui appartengono i testi scelti, e in seguito sono state fatte delle riflessioni circa le strategie traduttive più adeguate a questo tipo di letteratura.
I racconti selezionati appartengono al genere letterario gotico, un filone caratterizzato da storie terrificanti, eventi sovrannaturali e atmosfere macabre, che nacque in Inghilterra sul finire del Settecento, e che ancora oggi, grazie anche a cinema, televisione e fumetti, è ampiamente conosciuto e apprezzato da un pubblico vasto e variegato, che si appassiona sempre più alle sue storie cariche di mistero e paura. Probabilmente il gotico affascina il lettore perché riflette quel lato oscuro che riemerge dalla psiche umana e di cui spesso non si ha coscienza.
Il primo capitolo sarà proprio dedicato alla letteratura gotica: per prima cosa saranno illustrate le sue origini poi sarà analizzata la presenza dell’elemento fantastico all’interno di questi testi, prendendo in considerazione il pensiero di Tzvetan Todorov, che negli anni Sessanta presentò una teoria originale che spiega cos’è il fantastico e come agisce sul lettore. Lo studio di questo filone letterario proseguirà poi con l’analisi di altre due teorie che hanno contribuito a darne un’interpretazione, e cioè gli studi sulla psicoanalisi di Sigmund Freud e la teoria del sublime di Edmund Burke. Naturalmente si passeranno in rassegna anche i grandi capolavori di questo genere, partendo dai precursori per giungere fino ai giorni nostri, allo scopo di capire le evoluzioni e i cambiamenti che ha subito questo genere nel corso dei secoli; l’excursus storico sarà condotto all’interno dei paesi di lingua inglese, poiché il Regno Unito è la terra che ha dato i natali al genere. Successivamente sarà trattata la diffusione del gotico in Europa e in Italia, dove vi furono scrittori che si fecero influenzare da questo gusto letterario, ma che tuttavia non fecero parte di un fenomeno massiccio come quello che riguardò i paesi di lingua inglese. Nell’ultima parte del capitolo saranno esaminati i temi e i tratti formali tipici di questo genere, sottolineando la loro rilevanza ai fini traduttivi e fornendo degli esempi concreti, tratti proprio dai testi di Stoker.
Il secondo capitolo sarà dedicato alle teorie che fungeranno da linee guida per il successivo lavoro di traduzione. Il terzo capitolo servirà a far conoscere Stoker, l’autore dei testi da tradurre, e le sue opere minori, poiché Dracula, l’opera che lo ha reso immortale, ha messo in ombra il resto della sua produzione letteraria, tanto che in Italia, alcuni dei suoi racconti sono ancora inediti. Quindi, dopo alcuni cenni biografici, verrà presa in analisi la sua produzione letteraria e il pensiero della critica a riguardo.
Dopo questi primi capitoli teorici, saranno presentati i testi in lingua originale e le rispettive proposte di traduzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione L’obiettivo del presente elaborato è quello di proporre la traduzione di cinque racconti brevi, scritti sul finire dell’Ottocento dal prosatore inglese Bram Stoker. Per riuscire nell’intento, sono state condotte delle ricerche sul genere letterario cui appartengono i testi scelti, e in seguito sono state fatte delle riflessioni circa le strategie traduttive più adeguate a questo tipo di letteratura. I racconti selezionati – In the Valley of the Shadow, The Dualitist, or the Death Doom of the Double Born, Midnight Tales, Death in the Wings e The Red Stockade – appartengono al genere letterario gotico, un filone caratterizzato da storie terrificanti, eventi sovrannaturali e atmosfere macabre, che nacque in Inghilterra sul finire del Settecento, e che ancora oggi, grazie anche a cinema, televisione e fumetti, è ampiamente conosciuto e apprezzato da un pubblico vasto e variegato, che si appassiona sempre più alle sue storie cariche di mistero e paura. Al momento di selezionare i testi da tradurre, la scelta è ricaduta su tale genere proprio per la sua attualità e per il successo che sta vivendo in questi ultimi decenni. Tuttavia non si è voluto prendere in esame un testo “moderno”, che già pochi mesi dopo la sua pubblicazione in lingua originale, viene tradotto in decine e decine di lingue straniere, bensì opere “classiche” appartenenti alla tradizione, ma comunque sempre attuali e accattivanti anche per il lettore del XXI secolo; in tal modo si potrà indagare meglio sulle radici storiche di questo genere e capire quali siano gli antenati dei romanzi gotici contemporanei. Il gotico inoltre, è stato scelto perché si presenta come un genere molto interessante dal punto di vista traduttivo. Probabilmente il gotico affascina il lettore perché riflette quel lato oscuro che riemerge dalla psiche umana e di cui spesso non si ha coscienza. Christopher Lee, nell’introduzione a una raccolta di opere di Stoker, insiste: Every one of us has his or her dark side and I believe we all recognize this fact from our own experience – and in any event, all the psychiatrists and psychologists can’t be wrong! We all harbour in ourselves what Shakespeare calls the ‘secret, black and midnight’ aspect of our character, which means that we all react in one way or another to the morbid, the occult, the fantastic, the strange, the weird – the list of adjectives to describe this area of human experience is virtually endless 1 . Prescindendo dai gusti letterari di ogni singolo lettore, quello gotico è comunque un romanzo che stimola la curiosità di chi lo legge e lo spinge ad arrivare all’ultima pagina per scoprire il finale delle vicende straordinarie che mettono in dubbio le certezze del mondo reale. Il primo capitolo sarà proprio dedicato alla letteratura gotica: per prima cosa saranno illustrate le sue origini poi sarà analizzata la presenza dell’elemento fantastico all’interno di questi testi, prendendo in considerazione il pensiero di Tzvetan Todorov, che negli anni Sessanta presentò una teoria originale che spiega cos’è il fantastico e come agisce sul lettore. Lo studio di questo filone letterario proseguirà poi con l’analisi di altre due teorie che hanno contribuito a darne 1 Lee C., The Midnight Side, in Stoker B., Midnight Tales, a cura di Haining P., Berkeley, Apocryphile Press, 2006, p. 7.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Interpretariato e traduzione

Autore: Caterina Barbaro Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3522 click dal 15/05/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.