Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La molteplice natura delle relazioni interpersonali: teorie, metodi e applicazioni del concetto di rete

Il presente lavoro nasce con lo scopo di approfondire un argomento tanto ovvio quanto enigmatico: l’intersoggettività. Tema da sempre affrontato da ambiti disciplinari anche molto diversi come la filosofia, la sociologia, la psicologia e, negli ultimi anni, la biologia, esso rappresenta senz’altro un argomento di grande interesse per la sua natura più intrinsecamente umana, oltre che di grande attualità soprattutto alla luce delle modificazioni apportate dalle nuove tecnologie alle interazioni sociali. Nello specifico la tesi si compone di quattro capitoli, ognuno dei quali affronta il tema dell’intersoggettività spaziando dalle ultime ricerche in campo cognitivo sulla scoperta dei neuroni specchio, ai risultati e alle seguenti proposte operative derivanti dalla Social Network Analysis; per arrivare, infine, ad un tema di grande attualità: ovvero l’impatto che l’uso dei social network ha avuto e continua ad avere sulle dinamiche sociali.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO 1 Il primo atto filosofico consisterebbe nel ritornare al mondo vissuto al di qua del mondo oggettivo, giacchè è in esso che potremmo comprendere sia il diritto che i limiti del mondo oggettivo. (M. Merleau-Ponty) 1.1 BASI EPISTEMOLOGICHE: DALL’OGGETTIVITA’ ALL’ESPERIENZA Nel corso del presente lavoro verrà affrontato il tema dell’intersoggettività all’interno di una prospettiva fenomenologica, la quale vanta i contributi di importanti pensatori come Husserl e Merleau-Ponty e, nel corso degli ultimi anni, anche di veri e propri scienziati, come i biologi Humberto Maturana e Francisco Varela, le cui opere sono state in grado di dare il via ad una vera e propria rivoluzione epistemologica in campo scientifico. I punti di forza di questo approccio all’intersoggettività sono essenzialmente due: innanzitutto il rovesciamento di prospettiva dell’interesse non solo psicologico ma scientifico in generale (ovvero, la necessità di abbandonare il metodo proprio delle scienze della natura per tornare all’esperienza e al significato); da qui il secondo punto che, riprendendo le parole di Armezzani (2004), potrebbe essere riassunto cosi: “Caduta l’illusione dell’oggettività, la verifica può avvenire solo tramite l’altro, non più guardato con l’occhio indagatore dello scienziato, ma come risuonatore empatico, come eco consensuale della propria esperienza” (p.28). Partendo da questo presupposto, ovvero dal riconoscimento dell’altro quale individuo simile a me in quanto altra prospettiva sul mondo, non è difficile capire l’importanza e, nel

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Psicologia

Autore: Valentina Fuso Contatta »

Composta da 211 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4787 click dal 16/05/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.