Skip to content

Libia: un paese ostaggio delle milizie alla vigilia delle elezioni

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Pitton
  Tipo: Tesi di Master
Master in caos & poteri nel mondo in orbita
Anno: 2012
Docente/Relatore: Margherita Paolini
Istituito da: Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale - Limes
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 21

La Libia si trova in una difficile fase di transizione, c’è un concreto rischio di un prolungata situazione di instabilità. Non c’è stato un movimento unitario di liberazione, la condotta frammentata della guerra civile ha prodotto una serie di gruppi legati a realtà territoriali diverse che hanno avanzato una serie di rivendicazioni nei confronti del CNT che, proprio per questo non è in grado di garantire il mantenimento della pace e dell’integrità territoriale, in questa delicata fase di costruzione dello Stato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La Libia ha 60 miliardi di barili di riserve provate di greggio “light” e 1500 miliardi di metri cubi di gas naturale che potrebbero rivelarsi il doppio. E’ il primo produttore in Africa, seguito da Nigeria e Angola. Prima della caduta del regime di Gheddafi, la Cina importava l’11% della produzione di petrolio ed era il massimo partner commerciale libico. Quando sono iniziati i bombardamenti, Pechino aveva appalti per 19 miliardi di dollari ed oltre 30.000 cinesi che lavoravano sul territorio. La politica di contenimento occidentale verso la potenza emergente cinese e qualche vecchio conto da saldare con Muammar Gheddafi, hanno probabilmente influito sulla caduta di un regime che durava da più di 40 anni più dell’emergenza umanitaria sollecitata dalla incredibilmente faziosa campagna mediatica della tv satellitare qatariana Al Jazeera, ripresa poi da tutto il mondo occidentale. La risoluzione ONU 1973 del 17 marzo 2011 promossa dal Presidente francese Sarkozy, è stata poi “la giusta causa” che ha consentito ai ribelli libici appoggiati da una coalizione guidata dalla Nato, alla successiva cattura e uccisione di Muammar Gheddafi. Morto Gheddafi però, i ribelli libici si stanno rendendo conto che la parte più difficile per la costituzione della nuova Libia deve ancora arrivare. Il governo di transizione, non godendo di un solido riconoscimento popolare e disponendo di un esercito nazionale debole e disorganizzato, si trova in difficoltà nel gestire un territorio vasto in cui convivono tribù e milizie armate divise sia culturalmente sia ideologicamente che ora avanzano pressanti rivendicazioni per il contributo apportato alla caduta del Rais. Gli episodi di violenza esplosi in più parti del paese negli ultimi mesi sono un campanello d’allarme di ciò che potrà accadere se la situazione non tornerà sotto controllo. Solo con la realizzazione di un governo unitario e centrale e con

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

libia
sharia
belhadj
greenstream
sallabi
jallil
jalloud

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi