Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le PMI verso i mercati internazionali.

L’intento di questo elaborato è proprio quello di esaminare la situazione delle PMI nel contesto internazionale, portandone alla luce i punti di forza e quelli di debolezza. Nello specifico si propone di analizzare l’apertura internazionale delle PMI umbre, con particolare riferimento a quelle operanti nel settore dell’olio di oliva. Il dibattito sull’internazionalizzazione delle PMI è stato per lungo tempo caratterizzato da una sorta di sfiducia circa le possibilità effettive di sviluppo internazionale di queste imprese. Studi recenti, invece, dimostrano che le variabili dimensionali non rappresenta più un fattore discriminante per il successo su scala mondiale e il contributo di queste imprese al commercio internazionale è cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni.
Per conseguire gli obiettivi summenzionati, il lavoro di tesi si articola in cinque capitoli e si sviluppa seguendo un percorso logico che va dal generale al particolare e dai modelli teorici a quelli operativi, per giungere al caso studio conclusivo.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE L’internazionalizzazione è un concetto che, ad oggi, si estende ai diversi aspetti della struttura sociale, politica, culturale ed, ovviamente, economica di un paese. La singola impresa, e il singolo imprenditore, sono sempre più portati e spinti ad allargare i propri orizzonti. Rifornirsi, vendere, produrre e investire in paesi anche molto diversi tra loro, sta diventando un normale processo evolutivo delle imprese, quasi obbligatorio, che coinvolge fonti d’impiego sempre maggiori sia a livello qualitativo che quantitativo. Queste dinamiche sono tipicamente associate alle imprese di grandi o grandissime dimensioni. In effetti, sono le multinazionali come Coca-Cola, McDonald’s, Nike, a vantare la più alta diffusione globale dei propri stabilimenti e dei propri prodotti. Nella realtà, però, a fianco di questi colossi si schiera un numero ben più elevato di piccole e medie imprese (PMI). L’intento di questo elaborato è proprio quello di esaminare la situazione delle PMI nel contesto internazionale, portandone alla luce i punti di forza e quelli di debolezza. Nello specifico si propone di analizzare l’apertura internazionale delle PMI umbre, con particolare riferimento a quelle operanti nel settore dell’olio di oliva. Il dibattito sull’internazionalizzazione delle PMI è stato per lungo tempo caratterizzato da una sorta di sfiducia circa le possibilità effettive di sviluppo internazionale di queste imprese. Studi recenti, invece, dimostrano che le variabili dimensionali non rappresenta più un fattore discriminante per il successo su scala mondiale e il contributo di queste imprese al commercio internazionale è cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Alessandra Barberini Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4860 click dal 06/06/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.