Skip to content

Il concetto di rabbia narcisistica in Heinz Kohut

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Del Turco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1990-91
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Magistero
  Corso: Psicologia
  Relatore: Nino Dazzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

Per curare i disturbi narcisistici della personalità, Kohut, di formazione psicoanalitica classica e freudiana, durante la sua attività di psicoterapeuta, riformulò un nuovo approccio psicologico dato che il metodo tradizionale classico non era adatto a tale scopo. Il nuovo approccio psicologico è La psicologia del Sé, dopo aver aderito alla psicologia dell'Io e a quella relazionale. L'autore ritiene essenziale all'analisi approfondire lo studio della fase narcisistica infantile che ha una propria linea di sviluppo accanto a quella della libido oggettuale, le cui vicissitudini quando siano disturbate danno origine a un vera e propria malattia della personalità, cioè al disturbo narcisistico, il quale sembra ormai abbastanza diffuso nella nostra epoca.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Heinz Kohut, nato nel 1913 e morto nel 1981, è stato uno dei più importanti pensatori psicoanalitici del ventesimo secolo. Il suo pensiero e i suoi scritti hanno sostanzialmente aperto la via ad un nuovo approccio psicologico e aperto un nuovo campo d'indagine e di cura psicoanalitica per quanto riguarda i disturbi narcisistici della personalità. I pazienti affetti da questi disturbi non potevano essere curati per mezzo della psicoanalisi classica. Kohut se ne accorse e, man mano che progrediva il suo pensiero, cominciò ad occuparsi di problemi di tecnica. Nel 1971 descrisse tali disordini come entità diagnostiche con una particolare origine evolutiva, e affermò che potevano essere curati per mezzo dell'analisi. L'impostazione psicoanalitica di Freud, basata sul concetto di pulsione, fu da lui seguita nei primi anni della sua carriera. Infatti il tono e il contenuto di “Narcisismo e analisi del sé”, scritto nel 1971, sottolineano tale continuità. Ma nel 1977, in “La guarigione del sé”, Kohut ammise che la struttura del modello delle pulsioni non avrebbe potuto contenere tutte le osservazioni nate dal suo lavoro con pazienti narcisistici. Così definì il suo approccio “Psicologia del sé”, e specificò che non si trattava semplicemente di una correzione dell'approccio classico, ma di un nuovo sistema globale. Nella prefazione del 1977 egli afferma: “Non pretendo in altre parole che le nuove teorie siano più eleganti, le nuove definizioni più raffinate, o le nuove formulazioni più economiche e coerenti di quelle passate. Affermo invece che, nonostante tutta la loro rozzezza e le loro imperfezioni, esse allargano e approfondiscono la nostra comprensione del campo psicologico, all'interno e all'esterno della situazione clinica”. Poi aggiunge: “Le indagini condotte nei decenni passati non hanno portato a risultati tali da costringermi a sostenere la necessità di abbandonare le teorie classiche e la concezione psicoanalitica dell'uomo, e io resto favorevole a che esse continuino a venire adoperate all'interno di una certa area chiaramente definita”. Sempre nel 1977, presenta argomenti a sostegno di una nuova definizione della salute mentale e del processo che permette di portare a termine una cura psicoanalitica, e usa i termini come “disturbi del Sé”, “patologia del Sé”, “restaurazione del Sé”, per poter descrivere i quali, egli sostiene, bisogna tracciare i lineamenti di una Psicologia del Sé. Il Sé è il centro dell'universo psicologico (1977) e, nel bambino, si sviluppa dall'interscambio con figure parentali, e queste relazioni sono caratterizzate non dalla gratificazione pulsionale ma dall'instaurasi e dal trasformarsi di particolari forme di interazione con i genitori (Greenberg, 1986 p. 353). Costituiscono il Sé la continuità dell'identità nel tempo e la coesione nello spazio di qualcosa che noi chiamiamo Io e che è riconosciuto per tale dagli altri (Seminari, p. 38). Il Sé è un concetto relazionale che appartiene di diritto alla psicologia del profondo, e Kohut lo differenzia, da una parte, dalla nozione di Io, Super-Io, Es, che sono astrazioni appartenenti a livelli differenti di elaborazione concettuale, e dall'altra da 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

angoscia
rabbia narcisistica
autostima
vergogna
psicologia del sè
esibizionismo
disturbo narcisistico
oggetto-sé,
libido narcisistica
coesione del sé
perdita del sé realtà
restaurazione del sé
distruttività psicologica
disturbi del sé
analisi didattica
sé grandioso
imago parentale
reazione catastrofica
resistenza narcisistica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi