Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Localize me! Foursquare e i Location Based Social Network

L’idea per questo lavoro di ricerca trova il suo germoglio all’interno del laboratorio di Metodologie Creative tenuto dal Prof. Angelo Ghidotti. Era la primavera del 2010 e le notizie relative a Foursquare e la geolocalizzazione erano davvero poche. Tutto il materiale era in lingua inglese ed esclusivamente sul web che era necessario monitorare continuamente, alla ricerca di novità o articoli appena usciti. Appassionati di marketing, bloggers, geeks di diversa provenienza si nascondevano nei profondi meandri della rete pronti per essere scoperti. Si trattava di un argomento nuovo e molto interessante che da subito ha solleticato la mia curiosità: la sfida mi è stata servita su un piatto d’argento e ne ero del tutto consapevole.
Ma che cos'è Foursquare? E come funziona? Il punto di partenza di questo lavoro è stato proprio lo studio, più o meno diretto, di questo - nuovissimo all'ora e nuovo oggi - Location Based Social Network (LBSN). Adottando una definizione molto basilare, Foursquare può essere descritto come un'applicazione capace di inglobare al suo interno caratteristiche diverse tra loro: si tratta essenzialmente di una via di mezzo tra un gioco, un social network ed una guida all'esplorazione della città. In particolare, il macro-contesto in cui Fousquare va ad inserirsi è quello della comunicazione sul web da intendersi nella sua duplice valenza di processo di socializzazione da un lato e strumento promozionale per i brand dall'altro.
Il fenomeno del social branding è oggi infatti pienamente sdoganato e sono ormai numerosi i marchi presenti sulle piattaforme più popolari come il veterano Facebook o il più recente Twitter. Questo fermento e i cambiamenti ad esso connessi non riguardano solamente i brand, ma coinvolgono il consumatore stesso: quest'ultimo infatti, vivendo all'interno di un panorama mediatico sempre più caratterizzato dalla convergenza, si trova a svolgere un ruolo di compartecipazione attiva nella costruzione di valori e contenuti.
A sostegno di questa descrizione qualitativa del contesto, per meglio comprendere le attuali strategie di Social Media Marketing e i futuri trend, è stata poi eseguita un'analisi quantitativa basata sui dati ad oggi disponibili. In particolare, sulla base dei risultati così ottenuti, sia i desideri degli utenti che le strategie adottate dai brand sembrano essere caratterizzate da una forte tendenza alla geolocalizzazione, oltre che all'uso di periferiche mobile e alla pratica dello sharing.
In partciolare, è proprio in questo contesto che la realtà italiana inizia a distinguersi meritando una trattazione specifica: il nostro Pese vanta infatti il primato europeo nella diffusione di smartphones di ultima generazione, caratteristica che gli conferisce un enorme potenziale in termini di mobile advertising e geolocated services. Essendo definibile come l'identificazione di un luogo o di un oggetto reale tramite Global Positioning Systems (GPS), la geolocalizzazione apre un dibattito su due argomenti distinti: da un lato la delicata questione relativa alla privacy e dall'altro il repentino ritorno alla realtà fisica di tutto ciò che fino a poco tempo fa rientrava esclusivamente nella sfera del virtuale. In particolare, è proprio la nascita di servizi interamente basati sulla geolocalizzazione a rappresentare il contesto all'interno del quale si sono sviluppati i Location Based Social Network - e in particolare Foursquare - argomento centrale di questo lavoro di ricerca. Esistono diversi tipi di LBSN che, pur distinguendosi per alcune peculiarità specifiche, sono tutti accomunati da un'unica e fondamentale caratteristica, la possibilità di effettuare check-in. Altro elemento di grande importanza è la componente ludica. Proprio alla dinamica del gioco sembra infatti essere legato il maggior successo di Foursquare rispetto agli altri LBSN.
Questo lavoro di analisi si è in fine concentrato sulla situazione italiana. Nonostante si muova a ritmi decisamente più lenti rispetto agli Stati Uniti, infatti, anche ilnostro Paese si sta timidamente avvicinando al mondo della geolocalizzazione. Foursquare in Italia esiste, anche se attualmente è percepito più come un gioco per pochi appassionati che come un vero e proprio social network. Oltre al piacere della scoperta di un argomento attuale, questo lavoro vuole essere un incentivo per il nostro Pese ad affacciarsi verso le novità, anche se rimarrà all'interno di queste pagine. Ci sono tutti i presupposti perché Foursuqrae apporti dei vantaggi agli utenti che si trovano a utilizzarlo e alle azienda che vogliono promuovere il proprio marchio in modo diverso. La geolocalizzazione è il futuro del web, ora non resta che accogliere il futuro, possibilmente a braccia aperte.

Mostra/Nascondi contenuto.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Serena Manzoni Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2281 click dal 13/06/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.