Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quaderno di tendenza: analisi dei processi di previsione delle tendenze.

Il concetto di tendenza è molto complesso.
Le tendenze sono quei fenomeni in evoluzione (più o meno veloce, o più o meno lenta) che indicano elementi nuovi nel sistema sociale e culturale: sono "fatti sociali" (come direbbe Emile Durkheim, il padre della sociologia).
Le tendenze ovviamente si esprimono con diversi livelli di innovazione o di diffusione: la tendenza quindi, porta in sé un percorso. Una decina di anni fa l'alimentazione light era un fenomeno di tendenza, che si è sviluppato inizialmente presso alcune limitate fasce della popolazione per estendersi ad altre più ampie. Pochi però hanno intravisto, mentre la tendenza al light era ormai assestata, che già stava emergendo un nuovo fenomeno, quello del cibo gratificante, che comprendeva sia una promessa di salute che di piacere. Molte aziende stanno comprendendo come la possibilità di accedere a queste conoscenze offra loro strumenti incisivi e utili sia per l'innovazione di prodotto e servizio, sia per l'innovazione delle loro strategie di comunicazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Previsione della Tendenza. Introduzione. La grande protagonista dei nostri tempi è la moda. Dopo decenni di ribellione e voglia di distinguersi dagli altri, è proprio lei a farla da padrone. Con quattro lettere di indica un universo complesso e molto articolato, non si tratta più di modelli irraggiungibili di perfezione, e capi di sola alta moda; le tendenze non vengono più dettate da un élite, ed è proprio questo che fa destabilizzare sia i consumatoti che le aziende produttrici. Oggi le mode e le idee “si rubano” dalle passerelle e si miscelano con le scoperte fatte nei negozietti vintage. Inoltre la moda vive di grandi stilisti come dei negozi H&M, Parlare di moda non significa più considerare solo il settore dell'abbigliamento, ma è necessario tener conto di tutti gli altri settori: quelli orizzontali (accessori, calzature, profumi, occhiali e intimo) e quelli verticali (fibre e distribuzione), fino all'editoria specializzata. Si deve sfatare anche l'idea che la moda sia solo spettacoli ed eventi, perché essa è un fattore sociale, ambientale ed economico che riesce ad unire, oggi più che mai, mondi diversi fra loro quali la creatività e il consumo. In uno scenario così variegato, per vincere la battaglia concorrenziale le imprese devono essere in grado di assecondare le richieste dei consumatori cercando di soddisfare nel miglior modo possibile le loro esigenze. Tali imprese devono quindi, adattarsi velocemente al mercato, puntare all’innovazione sia del processo di produzione che del prodotto, con una preferenza per la qualità, il servizio e la differenziazione. Comunicare la moda non è come comunicare un qualsiasi altro bene di largo consumo, e questa tesi lo renderà evidente: comunicare un prodotto di moda è opera tutt’altro che semplice o scontata, e infinite sono le idee che un’azienda può implementare per comunicare se stessa ed il suo mondo. Oggi la moda si presenta come un settore multidimensionale integrato con tanti aspetti della vita che caratterizzano il complesso scenario verso cui è proiettata. Questo insieme di elementi diventa così un punto di riferimento dell’industria della moda, del sistema che ne dipende, ma anche della cultura, dell’estetica, dell’arte, della musica ecc. Conoscere lo scenario della moda significa quindi conoscere lo scenario della nostra società. La moda è un argomento studiato sotto vari punti di vista: secondo la sociologia, è importante rilevare soprattutto i 2

Laurea liv.I

Facoltà: Architettura

Autore: Veronica Bucci Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3058 click dal 16/01/2013.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.