Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Governance e flessibilità delle PMI campane

L’impresa a proprietà familiare costituisce una componente fondamentale dei sistemi economici sia dei Paesi maggiormente sviluppati sia di quelli emergenti. Per decenni, però, essa è stata una sorta di realtà senza volto, una straordinaria ricchezza economica priva di una propria identità culturale, nella convinzione che fosse destinata a scomparire nell’era del capitalismo globale. Tale profezia, tuttavia, si è rilevata errata. Basti pensare che le imprese a controllo familiare rappresentano la maggioranza delle aziende in tutti i paesi industrializzati.
L’obiettivo principale di questo lavoro è, pertanto, quello di esaminare il fenomeno dell’impresa familiare in tutti i suoi aspetti peculiari.
Nell’ambito del primo capitolo, partendo dalla definizione di family business, si cercherà di analizzare i vari elementi che ne caratterizzano la struttura, focalizzandoci in particolare sugli assetti istituzionali delle imprese, sui loro valori, sulle operazioni di gestione dei tributi, sull’estensione delle combinazioni economiche, sulle condizioni patrimoniali intangibili, sulla composizione e la dinamica dell’organismo personale e, infine, sull’assetto organizzativo.
Nel secondo capitolo la nostra attenzione si sposterà, invece, sui processi di crescita e di sviluppo delle imprese familiari. Si parte dall’analisi dei modelli di sviluppo delle PMI e si cercherà poi di analizzare lo sviluppo delle imprese familiari illustrando alcuni modelli elaborati in letteratura. Ci si soffermerà, inoltre, sulle varie tipologie di imprese familiari, le quali verranno distinte in imprese familiari domestiche, imprese familiari tradizionali, imprese familiari allargate e imprese familiari aperte.
Nell’ambito del terzo capitolo sarà affrontato il tema della corporate governance attraverso diverse prospettive teoriche. Si analizzeranno, in primo luogo, i diversi organi collegiali della governance focalizzando, in particolare, l’attenzione sull’Assemblea dei soci, sul Consiglio di famiglia e sul Consiglio di Amministrazione. Sarà, in secondo luogo, evidenziato il problema della continuità e della successione generazionale delle imprese familiari.
Nel quarto ed ultimo capitolo, infine, si è cercato di effettuare un’analisi empirica delle imprese familiari esistenti nel nostro territorio regionale al fine di comprendere la loro struttura di governance e il loro grado di flessibilità che è stato misurato attraverso la costruzione di due indici (l’indice di apertura e l’indice di astensione). A tal scopo è stato elaborato un questionario successivamente somministrato ad un gruppo di aziende familiari campane e i dati così ottenuti sono stati oggetto di analisi ed elaborazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE L’impresa a proprietà familiare costituisce una componente fondamentale dei sistemi economici sia dei Paesi maggiormente sviluppati sia di quelli emergenti. Per decenni, però, essa è stata una sorta di realtà senza volto, una straordinaria ricchezza economica priva di una propria identità culturale, nella convinzione che fosse destinata a scomparire nell’era del capitalismo globale. Tale profezia, tuttavia, si è rilevata errata. Basti pensare che le imprese a controllo familiare rappresentano la maggioranza delle aziende in tutti i paesi industrializzati. L’obiettivo principale di questo lavoro è, pertanto, quello di esaminare il fenomeno dell’impresa familiare in tutti i suoi aspetti peculiari. Nell’ambito del primo capitolo, partendo dalla definizione di family business, si cercherà di analizzare i vari elementi che ne caratterizzano la struttura, focalizzandoci in particolare sugli assetti istituzionali delle imprese, sui loro valori, sulle operazioni di gestione dei tributi, sull’estensione delle combinazioni economiche, sulle condizioni patrimoniali intangibili, sulla composizione e la dinamica dell’organismo personale e, infine, sull’assetto organizzativo. Nel secondo capitolo la nostra attenzione si sposterà, invece, sui processi di crescita e di sviluppo delle imprese familiari. Si parte dall’analisi dei modelli di sviluppo delle PMI e si cercherà poi di analizzare lo sviluppo delle imprese familiari illustrando alcuni modelli elaborati in letteratura. Ci si soffermerà, inoltre, sulle varie tipologie di imprese familiari, le quali verranno distinte in imprese familiari domestiche, imprese familiari tradizionali, imprese familiari allargate e imprese familiari aperte.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Piero Scirocco Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1118 click dal 20/07/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.