Skip to content

Arlequín macebo de botica o los pretendientes de Colombina: la commedia dell'arte nella drammaturgia di Pío Baroja

Informazioni tesi

  Autore: Sara Flammini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Olga Perotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

Arlecchino costituisce un archetipo artistico-letterario. Nato nel sedicesimo secolo, e recuperato dall'arte simbolista nel diciannovesimo, venne convertito in un simbolo ricorrente da poeti ed artisti appartenenti alla corrente modernista. Il presente lavoro parte dall'analisi dell'omonima farsa barojiana per poi proporre un'indagine sulla diffusione della maschera italiana nelle letterature dell'area romanza tra la fine del diciannovesimo secolo e la prima metà del ventesimo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO PRIMO La produzione teatrale di Pio Baroja 1.1. Il teatro di Baroja: un corpus esiguo Le ragioni che spinsero Pío Baroja (San Sebastián, 1872- Madrid, 1956) a dedicarsi solo marginalmente alla drammaturgia sono sostanzialmente due. In primo luogo, non era disposto a lottare con le circostanze che condizionavano la vita teatrale spagnola e, in seconda istanza, dubitava delle proprie doti di drammaturgo. Tale insicurezza lo spinse a rifiutare una proposta di collaborazione ricevuta da parte di uno dei più apprezzati autori di sainetes dell’epoca, Carlos Arniches: Al despedirme de Arniches y al ir a la Biblioteca Nacional pensé en el pro y el contra de una proposición así: yo era viejo ya para desviarme de un camino [...] ¿ para qué iba a cambiar vida y a pretender ganar dinero? No valía la pena [...] No tenía afición al teatro, ni siquiera por el público ni por los cómicos, ni quería tener más dinero que el necesario para vivir. No creía que pudiera hacer nada que estuviera medianamente bien. Aun teniendo afición salen las cosas mal, no teniéndola tienen que salir peor. 1 Più che ad una reale mancanza di passione per il teatro, questo rifiuto sembra piuttosto dovuto ad uno scarso desiderio di far parte di un circuito commerciale nel quale Arniches era ormai entrato come autore affermato. Tuttavia, Baroja si sentì attratto dal genere teatrale in ogni fase della sua vita e si accostò alla drammaturgia in più di un’occasione. Nell’edizione delle Obras Completas del 1948 la sezione teatro include sei pièces 2 ; ma Andrés Franco, nella sua classificazione, conferisce dignità drammaturgica 1 P. Baroja, Memorias, Madrid, Minotauro, 1955, p. 647. 2 P. Baroja, Obras Completas, V, Madrid, Biblioteca Nueva, 1948. Le opere sono: La leyenda de Jaun de Alzate (1922), Arlequín, mancebo de botica o los pretendientes de Colombina (1926), Chinchín comediante o las ninfas de Bidasoa (1926), El horroroso crimen de Peñaranda del campo (1926), El “nocturno” del hermano Beltrán (1929) e Todo acaba bien…a veces (1937).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

modernismo
arlecchino
pio baroja
arlequín
mirlo blanco

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi