Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marketing e consumerismo: conflitto e conciliazione. Il caso Sanpaolo IMI

La diffusione in Italia del movimento consumatori in un settore, quello bancario, fino ad ora non toccato da questo fenomeno, impone agli istituti di credito una revisione delle loro politiche di marketing e relazione con il cliente. Particolare importanza assumono quindi la gestione del reclamo, l'attenzione alla customer care e il CRM. Analisi del caso Sanpaolo IMI.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La società capitalistica avanzata porta con sé, in parallelo al formarsi e al radicarsi di strutture monopolistiche e oligopolistiche, la scoperta di una nuova figura, trasversale alle tradizionali categorie sociali e portatrice di nuovi diritti: il consumatore. Come ricorda Fabris 1 , alla fine degli anni ’50 era largamente diffusa la convinzione che si stesse raggiungendo un nuovo equilibrio, un nuovo modello di società cui tutti i Paesi tendevano, quello della società di massa, caratterizzato da una crescente standardizzazione, grandi mercati omogenei, economie di scala e, soprattutto, da una sostanziale unitarietà culturale e valoriale. Protagonista di questo nuovo ordine sociale, definito non a caso società dei consumi, proprio il consumatore, soggetto, nelle previsioni, sostanzialmente stabile e prevedibile nel medio-lungo periodo, in un contesto di mutamenti relativamente lenti e soprattutto prevedibili. Questa analisi era però basata su di una visione “lineare” del mutamento e dei rapporti causa/effetto, sottovalutando la complessità del sistema esistente, e le turbolenze che questa crescente complessità avrebbe portato nello sviluppo sociale degli anni a venire. Lo sviluppo delle tecnologie, allargando l’accesso all’etere ad una pluralità di soggetti, ha permesso una crescente liberalizzazione e diversificazione delle fonti di

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia Clerico Contatta »

Composta da 266 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3080 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.