Skip to content

I Servizi segreti israeliani (Mossad): Il legame con la Cia e le operazioni speciali

Informazioni tesi

  Autore: Gaetano Luigi Magno
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze storiche
  Relatore: Livio Antonielli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 63

Un breve spaccato sulla nascita e sull'evoluzione storica di uno dei più famosi, chiacchierati ed efficienti servizi di intelligence contemporanei: il Mossad israeliano. Particolare attenzione nella redazione dell'opera è stata dedicata a dar risalto al suo legame con l'apparato di intelligence americano ed alle operazioni speciali, che tanto hanno contribuito ad accrescere, nell'immaginario collettivo, la sua immagine di infallibilità ed onnipresenza .

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Premessa sulle fonti. A dispetto della loro fama internazionale, spesso poco lusinghiera, i servizi segreti israeliani sono stati oggetto, ad oggi, di un modesto numero di studi. L’esiguità di letteratura in circolazione che tratti questo argomento è, in parte, una diretta conseguenza della censura militare che, tuttora, controlla e vigila sull’operato dei media israeliani e su quello dei corrispondenti dei media internazionali che siano accreditati nel paese. La costituzione israeliana prevede una legge per la censura basata sulla “norma d’emergenza” promulgata nel 1945 durante il mandato britannico, che permetteva il blocco della pubblicazione di notizie ed il taglio di collegamenti tra le agenzie stampa, con la finalità di impedire il passaggio d’informazioni coperte da segreto militare. Attualmente l’organo deputato al controllo dei media è l’Ufficio della Censura Militare, direttamente collegato all’Aman, l’intelligence militare israeliana. La linea guida che regola l’attività censoria è definita da un accordo tra le IDF ( Israel Defense Forces) ed un comitato di editori: la censura non può intervenire su tematiche politiche, opinioni o valutazioni personali, a meno che vadano a ledere informazioni classificate come top secret. Il vincolo della censura cade nel caso in cui le notizie coperte da segreto militare vengano pubblicate all’estero dai media stranieri; dopo tale pubblicazione, le notizie riportate possono essere trattate anche dai media israeliani. 1 Va da sé che la mannaia della censura militare abbia fortemente limitato, nel corso degli anni, la diffusione di notizie e pubblicazioni che avessero per oggetto l’apparato di intelligence israeliano. A detta del professore universitario, giornalista ed analista politico Eric Frattini, a lungo corrispondente da Gerusalemme, a rendere così difficoltosa la diffusione di notizie relative ai servizi segreti israeliani, oltre alla già menzionata censura militare, è l’atteggiamento stesso dei cittadini del paese. Per spiegare questa sua affermazione, soggettivamente maturata negli anni in cui Frattini ha vissuto a Gerusalemme, lo scrittore riporta quanto dettogli un giorno da un giornalista della rivista “Jerusalem Report”, il quale, con una colorita, quanto infelice metafora, paragonò l’atteggiamento degli israeliani verso il Mossad a quello dei cittadini del sud Italia nei confronti della mafia: 1 Sulla censura militare israeliana cfr. Hajar Smouni, Israele. Silenzio, si censura, in “Dentro la Notizia”, 29 aprile 2010, disponibile su internet all’indirizzo: http://www.dentrolanotizia.info/attualita/israele-silenzio- si-censura.html; Riccardo Valsecchi, L’informazione sotto tutela militare: come fare giornalismo in Israele, consultato il 16 ottobre 2011, disponibile su internet all’indirizzo: http://sottoosservazione.wordpress.com/2009/09/17/linformazione-sotto-tutela-militare-come-fare- giornalismo-in-israele/

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

israele
gerusalemme
intelligence
istituto
servizi segreti
cia
hamas
kgb
aise
mossad
settembre nero
shin bet
trident organization
spearhead
mike harari
farc
hamshari
kidon
meshal
metsada
gss

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi