Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione normativa della transazione fiscale: art 182-ter L.F.

Col presente lavoro ho voluto mettere in luce le difficoltà che le imprese in crisi devo affrontare ogni qual volta voglio evitare il tracollo aziendale.
Il difficile equilibrio tra le procedure concorsuali e la fiscalità mi hanno spinto ad analizzare più da vicino quello che è l'istituto della transazione fiscale, sottolineandone così sia i punti di forza, ma anche quelli di debolezza che ancora oggi portano a rendere questo istituto poco utilizzato dalle imprese che rischiano il "default".

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Col presente lavoro, voglio mettere in luce le difficoltà che l’impresa in crisi deve affrontare ogni qualvolta vuole evitare il tracollo aziendale. L’interesse verso la ricerca di soluzioni alla crisi più efficaci, in grado di garantire una ripresa economica di quest’ultime, mi ha spinto ad analizzare in maniera più approfondita l’istituto della transazione fiscale. Nel primo capitolo, che rappresenta il fulcro del seguente trattato, ho evidenziato come uno dei più significativi problemi che le imprese in crisi devono affrontare è quello della definizione dei debiti fiscali e contributivi (di ingente entità) con il Fisco e gli Enti previdenziali. Il difficile equilibrio tra le procedure concorsuali e la fiscalità è sempre stato condizionato sia dalla rigidità delle pretese del Fisco, in ragione del principio di indisponibilità del tributo e del regime pubblicistico del rapporto tra Ente impositore e contribuente, che dalle specialità di questo istituto, che si inserisce nell’ambito dei processi di risanamento delle imprese in crisi. Oggi, proprio all’interno dei processi di risanamento, le imprese hanno la possibilità di ristrutturare i debiti verso l’Erario e gli istituti previdenziali e assistenziali, anche in presenza di contenziosi pendenti e/o procedure esecutive, favorendo così la ripartenza dell’impresa. Attraverso un rapito excursus storico ho sottolineato i punti di forza di questo «nuovo» istituto, nonché quelli deboli che ancora sono tanti, nonostante l’impegno del nostro Legislatore che, negli ultimi 7 anni è ritornato più volte a modificarne la sua disciplina, al fine di renderlo più appetibile per le imprese che versono in stato di crisi e non di insolvenza.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Yaneth Consalvo Contatta »

Composta da 190 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1408 click dal 14/09/2012.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.