Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Harry Potter: una fiaba intramontabile? Diverse chiavi di lettura per viaggiare nel magico mondo di Hogwarts

Questa tesi racchiude le ragioni per cui la saga di Harry Potter potrebbe diventare un domani un classico, partendo dal presupposto che oggi è il più grande fenomeno mediatico e letterario dell'ultimo decennio. Articolata in tre capitoli, si interroga su quali ragioni possano aver portato al successo quest'opera, affrontando una lettura in chiave psicanalitica, indagando il retroterra culturale in cui si inserisce ed infine analizzando la critica letteraria, pedagogica, psicologica, sociologica, politica e religiosa in merito.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Premessa In questa Tesi mi sono occupata di indagare quello che sicuramente è il più fortunato caso mediatico, ma soprattutto letterario, degli ultimi anni, cercando di capire quali sono le ragioni alla base di questa dilagante “pottermania”. Ho impostato la mia ricerca cercando di capire cos’avesse di così straordinario il personaggio di Harry Potter e il suo magico mondo, come mai affascinasse un pubblico così altamente eterogeneo, soprattutto per età. Già, perché il giovane maghetto ha stregato proprio tutti, bambini, giovani e meno giovani. Dove risiede il segreto della sua magia, del suo straordinario potere di incantare tutti quanti, sia per via letteraria che mediatica, in particolare cinematografica? Per rispondere a questo interrogativo ho dunque pensato di analizzare il personaggio di Harry Potter e parte del mondo che lo circonda, avvalendomi di quelle discipline che indagano l’uomo e la sua realtà. Mi sono servita della psicoanalisi, della psicologia, della pedagogia, della sociologia, per cercare di approdare a delle spiegazioni plausibili. Nel primo capitolo ho affrontato il discorso psicanalitico, per evidenziare come Harry Potter viva gli stessi conflitti che affliggono ogni uomo e come esistano degli archetipi universali che ce lo rendono così familiare, così vicino. Nel secondo capitolo ho invece ricercato a quali fonti si possa esser ispirata J.K. Rowling per creare i suoi personaggi, al fine di capire se la fortuna di questa saga possa essere in qualche modo legata alle tradizioni culturali che permeano il nostro pensiero.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Debora Pareti Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5890 click dal 21/09/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.