Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Teamwork virtuale: un approccio organizzativo

Negli ultimi anni si è notevolmente diffuso il ricorso ai gruppi di lavoro (teamwork) nelle realtà aziendali. Con questo elaborato si vuole analizzare la capicità organizzativa, coordinativa e integrativa dei teamwork virtuali anche nelle organizzazioni internazionali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Negli ultimi anni le organizzazioni aziendali di tutto il mondo hanno subito rilevanti sviluppi poiché si è passato da una visione individuale delle aziende ad una concezione più ampia. Tale visione non considera solo il singolo individuo, ma l’insieme delle relazioni che intercorrono fra più soggetti per lo svolgimento delle attività previste dall’organizzazione. Difatti, si è notevolmente diffuso il ricorso a gruppi di lavoro (teamwork) con un alto potenziale di coordinamento, collaborazione e integrazione fra i componenti dello stesso gruppo o di gruppi differenti, legati tra loro dagli obiettivi preposti. Una crescente attenzione ai teamwork virtuali sta investendo le aziende internazionali. L’articolo di C. Saunders, C. Van Slyke dell’Università della Florida centrale, e di D. R. Vogel dell’Università di Honk Kong, “Tempo e team virtuali globali: la gestione armonica del tempo nei team virtuali globali per migliorare la performance”, tratto dal N. 203 Maggio/Giugno 2004, Sviluppo & Organizzazione, illustra al lettore vari aspetti dei gruppi di lavoro virtuali. Si tratta di team che svolgono il loro lavoro a considerevole distanza, per tale ragione sono denominati Global Virtual Team (GVT). In questi progetti vengono messe insieme persone di ogni parte del mondo dotati di un alto grado di professionalità. In questo articolo sono analizzati i problemi di coordinamento degli orari e dei calendari dei differenti Paesi, nonché la sincronizzazione del lavoro tra persone di diverse culture, con uno sguardo sui problemi derivanti da scadenze e consegne dei progetti fra i diversi componenti con un approccio diversificato. Saunders, Van Slyke e Vogel riconducono le difficoltà per il successo a tre macro-problemi: la programmazione del tempo per scadenze, la 5

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Anna Catalano Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1633 click dal 21/09/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.