Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio di Fattibilità per la realizzazione di un parco di divertimenti a Termini Imerese

Il mercato dei parchi di divertimento ha raggiunto nell’ultimo ventennio un ruolo di particolare importanza nell’offerta turistica, sia essa di dimensioni nazionali che regionali o provinciali.
Oggetto di questo saggio finale è proprio l’analisi del mercato, così ampio e variegato, dei parchi di divertimento con lo scopo di trarne utili spunti per uno studio di fattibilità. Scendendo nel dettaglio il presente lavoro si propone di analizzare parchi di divertimento sia nazionali che internazionali per carpirne i segreti, i successi, le strategie, ma anche gli errori e le debolezze e da ciò stilare un progetto di fattibilità per la realizzazione di un parco di divertimenti in Sicilia.
Nell’ambito del lavoro svolto si cerca di fornire una valutazione e una progettazione quanto più veritiera possibile. Sono state utilizzate diverse metodologie per giungere alle informazioni presenti nel lavoro:
- interviste telefoniche agli operatori di Canevaworld Resort, Gardaland, Italia in Miniatura, Europa Park e Disneyland Paris e al direttore di Parksmania ( il miglior sito italiano sui parchi di divertimento);
- informazioni pubblicate su riviste specializzate nel settore dei parchi divertimento (parksmania magazine);
- siti internet dei vari parchi e forum di commento ai parchi ( è risultato particolarmente utile conoscere i pareri dei visitatori per meglio comprenderne la soddisfazione e le aspettative);
- scambio di corrispondenza con l’AAPIT di Palermo, l’ufficio marketing di Gardaland, Canevaworld Resort, Etnaland, Italia in Miniatura ed Europa Park;
- infine l’incontro diretto con le realtà locali quali il parco Etnaland, l’Assessorato al Turismo di Termini Imerese, e il Comune di Regalbuto.
Queste metodologie d’indagine hanno fornito un aiuto indispensabile alla realizzazione del saggio.
La collaborazione con il Comune di Termini Imerese è stata inoltre indispensabile per la scelta della location adatta al progetto.
Nel capitolo primo, dopo una breve storia sulla nascita dei parchi di divertimento si analizzano il mercato internazionale, le previsioni future e le differenze tra il mercato statunitense e quello europeo. Fornita questa panoramica generale sono stati scelti quattro parchi, due americani e due europei, considerati di successo, sui quali è stata condotta una breve analisi dell’evoluzione, del tipo di target al quale rivolgono l’offerta, delle attrazioni presenti concludendo con una valutazione personale dei punti di forza e di debolezza.
Il secondo capitolo, ricalca l’idea di fondo del primo: studiare il mercato e la concorrenza, ma questa volta all’interno dei confini nazionali. Sono stati analizzati, con la stessa tecnica utilizzata in precedenza, quattro parchi italiani di successo.
Il capitolo terzo affronta invece l’analisi dei parchi esistenti nel territorio siciliano, nonché i parchi di divertimento in cantiere documentati in maniera precisa per poterne effettivamente capire lo stato di avanzamento, ed in alcuni casi l’effettiva realizzazione. Per far ciò è stato indispensabile contattare i comuni nei quali verranno realizzati i parchi ( Regalbuto, Fiumefreddo di Sicilia, e Catania). Successivamente si focalizza l’attenzione sulla scelta dell’area siciliana più idonea per la progettazione di un parco di divertimenti e dei relativi interventi necessari. Lo studio condotto ha portato alla scelta di una struttura tematico-acquatica, ritenuta la miglior tipologia attivabile. La stima dei costi da sostenere per la realizzazione di tale progetto ricalca in gran parte i costi affrontati dai parchi esaminati.
Il piano dei costi ipotizzato è in parte supportato da mezzi propri e in parte attraverso il ricorso a strumenti finanziari a medio-lungo termine ( leasing strumentale).
Grazie al supporto fornito dal Prof. Macauda ( docente di Finanza Aziendale presso l’Università di Economia di Catania) è stato realizzato il conto economico previsionale a partire dal 2008 e fino al 2022 indispensabile al fine di evidenziare l’economicità dell’iniziativa e per calcolare il Pay Back, cioè il periodo di recupero dell’investimento.
Infine vengono brevemente elencati i possibili finanziamenti a livello europeo, nazionale e regionali. Si conclude con l’Action Plan dell’intervento previsto nel quale verranno espresse le tempistiche necessarie per la progettazione, realizzazione e promozione del parco di divertimenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 4 - PREMESSA Il mercato dei parchi di divertimento ha raggiunto nell’ultimo ventennio un ruolo di particolare importanza nell’offerta turistica, sia essa di dimensioni nazionali che regionali o provinciali. La necessità, sempre più espressa, di estraniarsi dalla realtà anche solo per poche ore per vivere situazioni al di fuori della quotidianità, rende tale settore particolarmente interessante sia per gli imprenditori che intendono investire i propri capitali in attività di tale portata, che per i visitatori che ricercano nel parco di divertimenti un luogo per soddisfare le esigenze più varie, come trascorrere una giornata rilassante, oppure giocare e divertirsi con gli amici. Lo studio dei parchi di divertimento permette di valutarne in maniera attenta e critica le dimensioni e le possibilità future. Oggetto di questo saggio finale è proprio l’analisi del mercato, così ampio e variegato, dei parchi di divertimento con lo scopo di trarne utili spunti per uno studio di fattibilità. Scendendo nel dettaglio il presente lavoro si propone di analizzare parchi di divertimento sia nazionali che internazionali per carpirne i segreti, i successi, le strategie, ma anche gli errori e le debolezze e da ciò stilare un progetto di fattibilità per la realizzazione di un parco di divertimenti in Sicilia. Passaggi fondamenti del presente lavoro sono l’analisi del mercato e della concorrenza, che verranno esaminati con accuratezza. Lo studio di fattibilità oggetto di questo saggio finale si pone in stretta correlazione con le esigenze del territorio, ed ha come obiettivo la valorizzazione di un’area turisticamente poco sviluppata. Nell’ambito del lavoro svolto si cerca di fornire una valutazione e una progettazione quanto più veritiera possibile. Sono state utilizzate diverse metodologie per giungere alle informazioni presenti nel lavoro:  interviste telefoniche agli operatori di Canevaworld Resort, Gardaland, Italia in Miniatura, Europa Park e Disneyland Paris e al direttore di Parksmania ( il miglior sito italiano sui parchi di divertimento);  informazioni pubblicate su riviste specializzate nel settore dei parchi divertimento (parksmania magazine);

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alessia Monsecato Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1183 click dal 09/10/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.