Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela della concorrenza nell'ordinamento costituzionale italiano

La tesi in esame si propone di ripercorrere il concetto di concorrenza e le sue peculiarità, tenendo conto degli orientamenti della dottrina e della giurisprudenza costituzionale in materia, prima e dopo la riforma costituzionale n 3/2001 che ha comportato modifiche al titolo V della Cost. Inoltre, affrontando gli aspetti salienti della legislazione italiana antitrust del 1990.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Il presente lavoro cercherà di affrontare un tema di grande attualità: la tutela della concorrenza all’interno dell’ordinamento nazionale. Il concetto di concorrenza è stato oggetto nei secoli delle più ampie controversie ed ha comportato sul piano normativo un susseguirsi di provvedimenti legislativi di grande rilievo. Questo lavoro espone ed analizza innanzitutto lo sforzo della dottrina , nel tentativo di inquadrare sotto un profilo prettamente costituzionale la tutela della concorrenza. Il primo capitolo percorre infatti le ricostruzioni effettuate dalla dottrina prima e dopo le innovazioni introdotte dalla riforma costituzionale del 2001, per quel che concerne l’attribuzione della potestà legislativa esclusiva allo Stato in materia di concorrenza. A fronte dell’originario silenzio della nostra Costituzione in tema di concorrenza, la norma costituzionale di riferimento era l’art. 41 della Carta fondamentale, che disciplina l’attività economica privata. In particolare la dottrina, prima della riforma del 2001, si divide nettamente nel tentativo di inquadrare il fondamento costituzionale della tutela della concorrenza: oggetto di attenzione

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandra Litrico Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 751 click dal 03/10/2012.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.