Skip to content

La Comprensione del Testo Orale in Bambini con Regolare Sviluppo del Linguaggio e Bambini con Disturbo Specifico del Linguaggio: quali differenze?

Informazioni tesi

  Autore: Beatrice Peroni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Maria Chiara Levorato
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 109

L’obiettivo che mi sono posta di raggiungere con il mio elaborato è quello di indagare il processo di comprensione del testo orale in due differenti popolazioni di bambini: bambini con regolare sviluppo del linguaggio e bambini affetti da Disturbo Specifico del Linguaggio (DSL). Il fine ultimo è quello di verificare se la comprensione del testo orale nei bambini DSL può essere paragonata a quella dei bambini con sviluppo del linguaggio tipico di pari età cronologica.
I primi due capitoli sono dedicati all’analisi della letteratura che si è occupata di descrivere i processi sottostanti la comprensione del testo in bambini con regolare sviluppo del linguaggio, facendo riferimento ai possibili fattori linguistici e cognitivi, responsabili di una comprensione del testo deficitaria.
Il terzo e il quarto capitolo sono dedicati ad una descrizione quanto più esaustiva dei Disturbi Specifici del Linguaggio, andando ad analizzare quali fattori, biologici, genetici, ambientali e/o linguistici siano da ritenersi responsabili dell’esordio di tale disturbo.
Il quinto capitolo riguarda l’analisi della letteratura sulla comprensione del testo orale in bambini con Disturbo Specifico del Linguaggio (DSL). Nonostante gli studi sulla comprensione del testo non sono numerosi, ho avuto modo di osservare come questo sia un aspetto rilevante del DSL, soprattutto in relazione al fatto che molto frequentemente questo disturbo si associa a difficoltà di apprendimento che si protraggono nel tempo.
Nel sesto capitolo, dedicato alla ricerca, viene valutata la comprensione del testo orale in un campione rappresentativo di 51 bambini con regolare sviluppo del linguaggio di età cronologica compresa tra i 38 e i 72 mesi, attraverso la somministrazione di una specifica batteria di test. Successivamente, vengono messi a confronto i dati ottenuti da un gruppo di 8 bambini con Disturbo Specifico del Linguaggio, appaiati per età cronologica, con 8 dei 51 bambini con regolare sviluppo del linguaggio per rilevarne eventuali differenze.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 CAPITOLO 1 LA COMPRENSIONE DEL TESTO ORALE 1.1 Introduzione L’interesse per lo studio dei processi e dei meccanismi psicologici sottostanti la comprensione dei testi, può essere fatto risalire all’inizio degli anni Settanta, non appena le basi teoriche e le procedure sperimentali dell’approccio cognitivista si mostrarono particolarmente adatte allo studio dei complessi processi sottostanti la comprensione dei testi. Viene, infatti, individuata un’analogia tra il comportamento umano volto ad uno scopo e il diagramma che rappresenta il flusso dell’informazione in un programma per calcolatore. Si ritiene che i sistemi di comunicazione artificiale, ad esempio i calcolatori, possano costituire il modello usato dell’essere umano per comunicare e interagire con l’ambiente. In questo capitolo andrò ad analizzare come i bambini interpretano il linguaggio a loro rivolto, sotto forma di parole, frasi e discorsi e a quali informazioni fanno riferimento per rintracciare i significati trasmessi delle espressioni frasali. Sotto la definizione di comprensione rientrano una serie di processi mentali che vanno dalla percezione acustica del suono (fonetica), all’identificazione delle parole (fonologia), all’identificazione dei legami interni tra le parole (grammatica- sintassi), alla costruzione dei significati (semantica), e infine all’interpretazione delle intenzioni di chi ha trasmesso il messaggio e il contesto in cui avviene l’interazione linguistica (pragmatica). Descrivere i fenomeni legati all’elaborazione del linguaggio, è molto complicato data, la complessità delle variabili implicate e la difficoltà nel monitorare i cambiamenti evolutivi deputati a descrivere i passaggi e individuare le strategie adottate dai bambini nel corso dell’evoluzione linguistica. Uno dei problemi più evidenti è che, a differenza di ciò che avviene per la produzione, non esiste una conoscenza codificata dei fenomeni di comprensione del linguaggio. Infatti, mentre negli studi sullo sviluppo della produzione è possibile valutare il linguaggio dei bambini facendo riferimento alle caratteristiche della lingua adulta contenuta nelle grammatiche, per gli studi sulla comprensione dei singoli aspetti grammaticali è necessario confrontare di volta in volta le prestazioni dei bambini con quelle degli adulti osservati in condizioni analoghe. Un altro problema è rappresentato dall’impossibilità di studiare

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dsl
disturbo specifico del linguaggio
bambini tipici-atipici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi