Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dal processore MC68000 ai microcontrollori ColdFire

L’obiettivo del presente elaborato è di “raccontare” il percorso storico che ha portato, in seguito allo sviluppo tecnologico (soprattutto relativo all’implementazione di nuove soluzioni architetturali dei processori), dal processore MC68000 dell’azienda statunitense Motorola, comparso sul mercato alla fine degli anni ’70, ai microcontrollori della famiglia ColdFire della Freescale Semiconductor (società subentrata a Motorola).
Nel primo capitolo saranno fatti alcuni cenni storici sulla famiglia MC680X0 (famiglia di processori della Motorola), relativi all’evoluzione dal capostipite (il processore MC68000) fino al processore MC68060 (l’ultimo membro della famiglia a essere commercializzato come processore per uso generico).
Nel secondo capitolo ci sarà una breve presentazione della famiglia di microcontrollori 683XX della Motorola, relativa soprattutto alle caratteristiche architetturali comuni dei membri di tale famiglia. Poi verrà esaminato, in particolare, il microcontrollore MC68332, il membro più interessante della famiglia MC683XX.
Il terzo capitolo conterrà brevi cenni storici riguardanti la famiglia ColdFire della Freescale Semiconductor e saranno velocemente presentati i suoi principali membri.
Il quarto e ultimo capitolo sarà dedicato all’esame delle principali differenze (soprattutto a livello di architettura) tra un microcontrollore Motorola ed uno della famiglia ColdFire.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione L‘obiettivo del presente elaborato è di ―raccontare‖ il percorso storico che ha portato, in seguito allo sviluppo tecnologico (soprattutto relativo all‘implementazione di nuove soluzioni architetturali dei processori), dal processore MC68000 dell‘azienda statunitense Motorola, comparso sul mercato alla fine degli anni ‘70, ai microcontrollori della famiglia ColdFire della Freescale Semiconductor (società subentrata a Motorola). Nel primo capitolo saranno fatti alcuni cenni storici sulla famiglia MC680X0 (famiglia di processori della Motorola), relativi all‘evoluzione dal capostipite (il processore MC68000) fino al processore MC68060 (l‘ultimo membro della famiglia a essere commercializzato come processore per uso generico). Nel secondo capitolo ci sarà una breve presentazione della famiglia di microcontrollori 683XX della Motorola, relativa soprattutto alle caratteristiche architetturali comuni dei membri di tale famiglia. Poi verrà esaminato, in particolare, il microcontrollore MC68332, il membro più interessante della famiglia MC683XX. Il terzo capitolo conterrà brevi cenni storici riguardanti la famiglia ColdFire della Freescale Semiconductor e saranno velocemente presentati i suoi principali membri. Il quarto e ultimo capitolo sarà dedicato all‘esame delle principali differenze (soprattutto a livello di architettura) tra un microcontrollore Motorola ed uno della famiglia ColdFire.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Vincenzo Amendola Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 444 click dal 12/10/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.