Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La rima equivoca in Rutebeuf

Tutto quello che sappiamo della vita di Rutebeuf ci è pervenuto esclusivamente dai suoi scritti: nessun autore a lui contemporaneo lo ha mai citato.
La tesi è volta alla ricostruzione della biografia e della personalità letteraria di Rutebeuf.
A seguito si trova un repertorio delle rime equivoche con una ricca analisi etimologica.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. BIOGRAFIA 1.1 Rutebeuf: il nome Tutto quello che sappiamo della vita di Rutebeuf ci è pervenuto esclusivamente dai suoi scritti. Nessun autore a lui contemporaneo lo ha mai citato; neanche indagini su documenti coevi testimoniano l’esistenza del personaggio: d’altro canto non c’è certezza alcuna che il nome con il quale lo conosciamo sia il suo nome di battesimo 1 . Egli stesso si cita in quindici delle sue opere; resta tuttavia il dubbio sulla forma del suo nome: alcuni manoscritti tramandano Rutebeuf/Rutebuef, altri Rustebuef/Rustebeuf. Tra questi quindici componimenti, ce ne sono sei nei quali egli stesso scherzosamente analizza il proprio nome, fornendoci l’etimo di “Rutebeuf”: 1) Du sacristain et de la famme au chevalier (vv. 750-760); 2) Sainte Elysabel (vv. 2156-2168); 3) Dit d’Hypocrisie (vv. 45-46); 4) Sainte Marie l’Egyptienne (vv. 1301-1302); 5) Mariage Rutebeuf (v. 45); 6) Voie de Paradis (vv. 18-19) 1) 750 Et Rustebués en un conte a Mise la chose et la rima. Or dist il que, s’en la rime a Chose ou il ait se bien non, Que vous regardez a son non. Rudes est et rudement oevre: Li rudes hom fait la rude oevre. Se rudes est, rudes est bués: Rudes est, s’a non Rudebués. Rustebués oevre rudement, 1 La questione è trattata in Oeuvres complètes de Rutebeuf , éd. par E. Faral et J. Bastin, Paris, Picard, 1959-60, vv. 2, I (1959), pp. 32 ss. Rutebeuf. Le miracle de Théophile éd. par G. Frank, 1969. Introduction pp. VII ss. Oeuvres complètes de Rutebeuf , éd. par M. Zink, Paris, Bordas, 1989, pp. 2-3. Rutebeuf. I fabliaux. Introduzione e traduzione a cura di A. Limentani, Roma, Carocci editore, 2007, pp. 9-10-11. Riassunta nel Dictionnaire des lettres pp.664-665. 5

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Adolfo Maria De Righi Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 468 click dal 22/10/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.