Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela delle minoranze e gli investitori istituzionali

Il d.lgs. 58 del 24 febbraio 1998 ha il pregio di aver consentito agli azionisti di minoranza delle società quotate, maggiori possibilità di autotutela mediante l'abbassamento delle soglie di partecipazione necessarie all'esercizio di tali poteri. Ma tali strumenti sono realmente accessibili al piccolo risparmiatore? Oppure il legislatore ha voluto incentivare i piccoli azionisti a ricorrere ad investitori istituzionali (loro si in grado di raggiungere le nuove percentuali) per la gestione e la tutela dei propri risparmi?
La tesi si propone di rispondere a tali interrogativi, mediante lo studio dell'evoluzione degli strumenti di tutela in Italia e nei principali ordinamenti esteri, e l'analisi della situazione e delle esperienze degli investitori istituzionali nel panorama italiano e internazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE – La Tutela delle Minoranze e gli Investitori Istituzionali 5 Introduzione La tutela delle minoranze e gli investitori istituzionali La tutela delle minoranze all’interno delle società azionarie, è un tema di cui si parla da tempo nella nostra dottrina commercialistica, e anche il legislatore del libro quinto del Codice Civile ha riconosciuto l’importanza e l’esigenza di salvaguardare gli interessi e le posizioni dei soci minoritari attraverso varie norme che riconoscono diritti d’informazione, di controllo e di denuncia in capo ai soci stessi, sia individualmente sia come aggregazioni. Il tema della democrazia azionaria ha subito nel tempo una lunga evoluzione al passo con la sempre maggiore complessità della disciplina dell’impresa azionaria, costellata da momenti chiave e decisamente modificativi dell’assetto dei mercati: l’introduzione di un’autorità di vigilanza sul mercato mobiliare, l’affermazione del principio di trasparenza informativa

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Diomedi Dario Contatta »

Composta da 201 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2233 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.