Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il doppiaggio: panorama di un’attività di traduzione

Con questa Tesi di Laurea di primo livello, redatta in lingua francese, intendo mostrare come il doppiaggio cinematografico sia un caso particolare di traduzione, poiché esso impone al traduttore i vincoli tipici del doppiaggio, i quali vengono analizzati in un paragrafo dedicato. Inoltre, il mio studio riguarda i molteplici aspetti della traduttologia, i suoi problemi e le possibili soluzioni, con un riferimento particolare all’adattamento delle pellicole francesi in italiano.
Altresì, ho esaminato le differenze esistenti tra il doppiaggio italiano ed il doppiaggio realizzato in Francia. Allo stesso tempo, ho descritto le diverse figure professionali implicate nel processo, approfondendo il mio esame sulla figura del dialoghista, sulle sue mansioni e competenze.
Infine, ho presentato le mie critiche alle soluzioni traduttive operate dal dialoghista delle versione italiana doppiata del film francese: Le dîner des cons di Veber, ossia La cena dei cretini. Ho anche proposto il mio adattamento dei dialoghi di alcune scene tratte dal film L'ivresse du pouvoir di Chabrol.

Mostra/Nascondi contenuto.
Il doppiaggio: panorama di un’attività di traduzione Valentina TROCELLO matr. 259790 CdL: Scienze della Mediazione Linguistica per traduttori e dialoghisti cine-televisivi 2 I. INTRODUZIONE In questo studio, mi propongo di dimostrare come il doppiaggio cinematografico sia un particolare caso di traduzione che impone al traduttore legami particolari non rilevabili altrove, ovvero i vincoli tipici del doppiaggio, e i cui risultati in termini di efficacia potrebbero essere migliorati se l’approccio traduttivo potesse essere modificato al testo. Tranne poche eccezioni, è noto che tutti i film stranieri in Italia vengono doppiati, ovvero presentati da dialoghi in italiano tradotti e adattati da quelli della versione originale. Ciò è sufficiente a far comprendere che il volume di traduzioni di questo settore considera il doppiaggio uno degli elementi di traduzione più diffusi in Italia. Tuttavia, non esistono molti studi su un soggetto di così tanto grande diffusione, che è anche sconosciuto al grande pubblico che, tuttavia, ha accesso ai film stranieri attraverso la versione doppiata in italiano. Il mio studio ha riguardato gli aspetti traduttologici del processo di produzione del doppiaggio, i problemi e le possibili soluzioni a tali difficoltà, con particolare riferimento all’adattamento dei film francesi in italiano. Mi sono soffermata solo brevemente sulle motivazioni storiche di questo processo e sulla storia del doppiaggio italiano. Ho rapidamente esaminato l’influenza della lingua del doppiaggio sulla lingua italiana. Ho inoltre esaminato le differenze esistenti tra il doppiaggio italiano e quello francese, e descritto le varie figure professionali coinvolte in questo processo, approfondendo la mia analisi del dialoghista, di colui che è incaricato della traduzione dei dialoghi stranieri del film e sulle competenze che dovrebbe possedere. Al fine di esemplificare i fondamenti teorici che sono stati formalizzati nel primo capitolo, ho proceduto nel secondo ad un’analisi empirica su pellicole cinematografiche francesi che, secondo me, potevano ben rappresentare le varie e numerose problematiche legate alla traduzione cinematografica. L’analisi si

Traduzione

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Traduttore: Marco Casella Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2903 click dal 30/10/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.