Skip to content

Il metodo Coerver Coaching applicato ai calciatori della categoria Esordienti

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Di Girolamo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Ferrara
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Scienze delle attività motorie e sportive
  Relatore: Luciana  Zaccagni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 97

Scopo del presente elaborato è di illustrare uno tra i più efficaci percorsi di formazione di giovani calciatori, ovvero il metodo Coerver Coaching. Tale metodologia, nata in Olanda negli anni '70 per merito del grande allenatore Wiel Coerver, è riconosciuta dalla FIFA come la migliore forma di insegnamento delle abilità tecniche e tattiche individuali.
Il Coerver Coaching prevede una serie di elementi didattici concatenati e sequenziali tra loro (stadi), che danno vita alla cosiddetta "Piramide di sviluppo del calciatore". Tale schematizzazione rappresenta la progressione didattica del metodo ed evidenzia la relazione esistente tra le varie abilità che il Coerver Coaching punta a migliorare (Ball Mastery, Receiving & Passing, Moves, Speed, Finishing, Group Attack).
Nello specifico la metodologia sarà contestualizzata alla formazione di ragazzi di età compresa fra i 10-12 anni, appartenenti alla categoria definita "Esordienti". L'elaborato partirà quindi dalla comprensione delle caratteristiche del Gioco del Calcio, e in particolare dei bisogni e delle necessità dei giovani Esordienti, prima di potersi addentrare nell'analisi della filosofia, dei principi e dei mezzi d'applicazione del Coerver Coaching. Infine ad ogni stadio della Piramide verranno proposte come esempio alcune esercitazioni adatte alla categoria presa in esame.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Nel nostro Paese, calcisticamente parlando, vige la “cultura del risultato”, spiegabile con una breve e banale affermazione: se vinciamo siamo a posto, altrimenti non va bene nulla. Questa idea molto diffusa provoca un continuo via vai di allenatori, che alle prime difficoltà vengono esonerati, e una frenetica ossessione di vittoria, da ottenere subito e a qualunque costo, impedendo così qualsiasi progettualità. In questo modo si lavora difficilmente sul lungo periodo, e non è possibile puntare sulla formazione di giovani migliori, in quanto, comprensibilmente, ciò richiede del tempo. Ne consegue che le società di calcio professionistiche tendono ad importare presunti campioni dall’estero anziché coltivarli all'interno dei propri vivai. Il risultato della gara ha assunto un significato talmente esagerato da arrivare a contagiare anche il mondo del Settore Giovanile, con allenatori che "usano" i propri ragazzi per raggiungere i loro scopi di vittoria e per poter arrivare a calcare palcoscenici più importanti. Poiché la vittoria è diventato l’unico metro di giudizio, non è raro trovare ragazzi schiavi della tattica, non liberi di esprimersi o sottoposti a tatticismi esasperati, con ottime conoscenze dei moduli di gioco, ma che evidenziano pesanti lacune tecniche. Questi giocatori, dopo alcuni anni di pratica, sanno utilizzare solamente un piede, non riescono a ricevere una palla, non sanno colpire di testa, né collaborare con i compagni, ma applicano alla perfezione il fuorigioco. In una ricerca del Centro Studi di Coverciano di qualche anno fa, Luca Gotti (ex ct dell’Under 17 ed attuale vice-allenatore di Donadoni al F.C. Parma, serie A) aveva rimarcato gli stessi concetti: “Nei nostri settori giovanili, il lavoro sulla tattica collettiva occupa spesso una percentuale sostanziosa che va a discapito di altre componenti, come la tecnica individuale o la stessa tattica individuale. […] La gestualità tecnica dei nostri giovani non potrà essere la stessa di chi ci ha lavorato di più e capita spesso di avere a che fare con ragazzi che sanno tutto sulla diagonale nel 4:4:2 ma non sanno marcare né smarcarsi. […] In Italia, allenare in un settore giovanile, sia pure di alto livello, viene considerato un mezzo per crescere e approdare successivamente a livello di prime squadre e non un punto di arrivo. […]

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
calciatori
coaching
esordienti
wiel
coerver
metodologia d'allenamento
piramide di sviluppo del calciatore
abilità tecniche
abilità tattiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi