Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tradizione e modernità: i matrimoni tra bambini in India

L'eleborato di tesi tratta il problema dei matrimoni organizzati tra minori che tuttora affligge l'India. Inizialmente, viene esplicato il concetto di matirmonio nella società indiana, sulla base delle disposizioni contenute nell'antico codice di Manu che contiene le prescrizioni riguardanti la vita dei fedeli indù. Si è cercato poi di dare una spiegazione alle motivazioni che spingono i genitori a far sposare i figli ancora bambini. Nel secondo capitolo dell'elaborato vengono analizzati i problemi che derivano da tale pratica, con particolare attenzione al problema delle vedove bambine. Nel terzo e utlimo capitolo sono analizzati i provvedimenti presi dal Governo indiano per ridurre il problema e l'impatto effettivo che essi hanno avuto sulla società.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE L’India è il settimo Paese al mondo per estensione e il secondo più popoloso, in quanto conta più di un miliardo di abitanti. E’ facilmente intuibile che in un Paese così grande e densamente popolato i problemi siano molteplici e difficili da gestire. Uno delle problematiche che da sempre affligge l’India consiste nell’usanza di organizzare matrimoni tra bambini. E’ una tradizione che si tramanda da secoli, difficile da sradicare ed è una pratica di cui non si sente parlare spesso nei giornali o in televisione. Probabilmente la maggior parte degli abitanti dell’Occidente industrializzato non è a conoscenza di quanto avviene in India e rimarrebbe sconcertata alla notizia che tale pratica è molto usata ancora oggi. Di certo la prima cosa a cui si pensa quando si sente nominare il subcontinente indiano non è il problema dei matrimoni tra bambini. La fonte da cui si possono ricavare informazioni è principalmente internet, che fornisce fatti di cronaca legati al fenomeno e documenti redatti da associazioni che si occupano della difesa dei diritti dei minori e che hanno lo scopo di diffondere una miglior conoscenza del problema, in quanto questo è il primo passo per risolverlo. I matrimoni precoci hanno generalmente luogo in un clima di arretratezza e spesso di povertà che caratterizza un Paese in cui ciò che è stabilito dalle tradizioni è considerato sacro e quindi difficile da cambiare e modernizzare, come può essere per esempio il sistema delle caste. In particolare, la povertà è una determinante principale nei matrimoni precoci, in quanto le nozze sono considerate fonte di guadagno per le famiglie degli sposi. I bambini che convolano a nozze nell’età prepuberale sono costretti ad abbandonare gli studi e ciò alimenta la scarsa istruzione che caratterizza i ceti più bassi della società indiana. Questa usanza porta con sé anche tutta una serie di problematiche ulteriori, come la prostituzione minorile o la condizione delle vedove bambine, derivante dalla pratica, anch’essa diffusa, di unire in matrimonio ragazzine con uomini molto più anziani di loro, i quali spesso muoiono poco dopo le nozze costringendo le consorti a condurre una vita ascetica, secondo quanto prescritto dall’antico Codice di Manu. Il governo ha promulgato delle leggi per contrastare il fenomeno, ma questi provvedimenti non hanno sortito quasi alcun effetto sulla società indiana e la percentuale dei matrimoni tra bambini è ancora alta: il problema è ancora ben lontano dall’essere risolto.

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gloria Galbusera Contatta »

Composta da 34 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2169 click dal 19/11/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.