Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mercati e Brand al Passato Remoto

Con questo elaborato ho cercato di individuare ed analizzare quella che, secondo me, è una delle maggiori tendenze di costume economico del ventunesimo secolo: il potere del vintage nel mercato globale. I settori interessati sembrano essere tutti, dall'abbigliamento allo sport, dal cinema al settore food, dai mezzi di comunicazione al settore cinematografic; sono tutti caratterizzati da una componente fondamentale: la nostalgia del passato. Le imprese, cercando di sfruttare questa situazione, attuano una strategia di vintage marketing ossia, sfruttando la componente emozionale dei nuovi clienti, cercano di recuperare ciò che di meglio ha caratterizzato il consumismo del passato per rielabolarloe attualizzarlo con le tendenze del presente: oggetti, icone, contesti, brands.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Oggi piø che mai produttori, consumatori, venditori e tutti gli agenti dei mercati contemporanei si trovano in un’era in cui la parola d’ordine per il marketing moderno è “innovazione”. Ciò nonostante sarebbe facile stilare un lungo elenco di brand piø o meno famosi, che hanno mantenuto saldamente nel tempo le proprie quote di mercato, ignorando il concetto di innovazione e “disegnando” il proprio marchio come classico, puro, storico. Il ritorno delle scarpe da ginnastica “All Star”, gli orologi “Casio anni ‘70”, il film “Notte prima degli esami”, il restyling della Fiat 500, il piumino “Moncler” sono solo alcuni esempi che testimoniano come oggi sia difficile abbandonare dei must del secolo passato e di come in un’era, in cui il progresso tecnologico ne fa da padrona, esistano ancora delle icone passate difficili da abbandonare. Le caratteristiche di questa situazione e della crisi del marketing tradizionale è riassumibile nel termine “Vintage Marketing”, cioè in quella particolare branca del marketing che si occupa di studiare come la nostalgia dei tempi passati possa essere sfruttata da un’impresa per crearne valore. Tale archetipo di marketing raccoglie all’interno del proprio termine la ricerca e l’analisi delle tendenze di mercato vintage piø varie: auto, abbigliamento, cinema, settore alimentare, musica. Il mio elaborato sarà suddiviso principalmente in tre parti. Nel primo capitolo analizzerò la situazione del consumatore del XXI secolo, facendo emergere delle caratteristiche del mercato globale che andranno oltre gli schemi classici del marketing moderno e ponendo l’accento sul fatto che non è sempre necessario da parte delle imprese, per mantenere la propria competitività, far percepire il prodotto come nuovo, moderno e innovativo. Verrà, infatti, illustrata l’evoluzione cronologica del marketing che, dall’iniziale ricerca di innovazione e di spinta quasi esasperata dei prodotti nel mercato, arriverà a un punto in cui la

Laurea liv.I

Facoltà: Dipartimento di Scienze Economiche

Autore: Marco Ponchia Contatta »

Composta da 57 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1326 click dal 03/12/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.