Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistemi tributari ed evasione fiscale in Italia: note storiche

Questo lavoro descrive la situazione variegata e complessa dell’evasione fiscale e dell’economia sommersa in Italia, dove il fenomeno risulta avere una particolare incidenza. Per la complessità dell’argomento è stato necessario, prima di tutto, descrivere e definire in maniera approfondita e dettagliata cosa sia l’evasione fiscale a livello generale, le sue molteplici forme (ad esempio l’elusione fiscale, le frodi carosello e i paradisi fiscali) e come esse si manifestino nella vita di tutti i giorni; questa piaga infatti comporta notevoli ripercussioni non solo nell’ambito strettamente economico-tributario (effetti distorsivi sul mercato, sulla concorrenza, sull’allocazione delle risorse, difficoltà nel raggiungimento del pareggio del bilancio pubblico) ma anche nel tessuto sociale e civico del Paese (per lo più a causa della ripartizione non omogenea della pressione tributaria causa di effetti distorsivi sull’equità e sulla distribuzione dei redditi). Il fenomeno è stato poi analizzato a livello economico - teorico (secondo il modello di Allingham e Sandmo) puntualizzando la trattazione sui molteplici metodi di quantificazione e stima, diretti ed indiretti, dell’entità dell’economia sommersa che per sua stessa natura è di difficile misurazione. Approfondita la parte generale sull’evasione fiscale, descrivendo i suoi vari criteri di classificazione e misurazione, l’attenzione si focalizza sulla specifica situazione italiana analizzando il fenomeno nella sua portata, nella sua entità e nella sua intensità e quanto esso è variato nel corso del tempo e ha inciso, ed incida, a livello settoriale (l’evasione fiscale è infatti divisa in maniera molto eterogenea per settori di attività economica) e a livello territoriale (concentrandosi sulle differenze del fenomeno a livello regionale e provinciale): particolare rilievo è stato dato, oltre alle caratteristiche economiche-statistiche, alle opinioni e alle percezioni degli italiani su fenomeni complessi come l’economia sommersa e il comportamento del contribuente di fronte alla possibilità di evadere. Continuando la trattazione si è poi voluto lasciare un grande spazio alle evoluzioni e alle trasformazioni del sistema tributario in Italia, partendo dal periodo pre – unitario fino ad arrivare alle ultime modifiche, e come la dicotomia reddito effettivo-reddito normale ne abbia influenzato il dibattito e dunque le modifiche, anche alla luce del fenomeno evasivo nel tentativo di combatterlo o perlomeno, di arginarlo meglio. Infine sono descritti gli organi, Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate, ed i mezzi predisposti al contrasto degli illeciti economico-finanziari, con una panoramica su alcune ipotesi di azione proposte (la tracciabilità fiscale dei pagamenti, la moneta e la fatturazione elettronica, il “conflitto di interessi”, la riduzione delle aliquote) più o meno valide per debellare - o almeno tentare di farlo - l’evasione fiscale. L’elaborato si conclude con alcune considerazioni sul ruolo che dovrebbe avere la tassazione all’interno di una società e su come si dovrebbe articolare il rapporto tra il contribuente e il Fisco con il fine di attuare meccanismi virtuosi favorevoli per tutti.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Costituzione della Repubblica Italiana Art. 2: La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Art. 3: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. Art. 23: Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge. Art. 53: Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività. Questo lavoro descrive la situazione variegata e complessa dell’evasione fiscale e dell’economia sommersa in Italia, dove il fenomeno risulta avere una particolare incidenza. Per la complessità dell’argomento è stato necessario, prima di tutto, descrivere e definire in maniera approfondita e dettagliata cosa sia l’evasione fiscale a livello generale, le sue molteplici forme e come esse si manifestano nella vita di tutti i giorni; questa piaga infatti comporta notevoli ripercussioni non solo nell’ambito strettamente economico-tributario ma anche

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Ridolfi Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5714 click dal 14/12/2012.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.